QR code per la pagina originale

Mozilla corre ai ripari con Firefox 3.5.1

Mozilla ha da poco rilasciato la versione 3.5.1 del suo browser per correggere una falla e alcuni malfunzionamenti riscontrati nel corso delle ultime settimane. Anche Google corre ai ripari aggiornando il suo browser Chrome per eliminare due falle

,

A distanza di due giorni dalla segnalazione di un pericoloso bug, Mozilla corre ai ripari con il rilascio di una nuova versione di Firefox. Il celebre browser passa così dalla edizione 3.5 alla rivista e corretta 3.5.1, versione che risolve una grave vulnerabilità che avrebbe potuto portare ad attacchi da parte di utenti malintenzionati.

Sfruttando la falla, infatti, un utente avrebbe potuto eseguire codice arbitrario non autorizzato o disporre l’installazione di software nocivo all’insaputa dell’utilizzatore di Firefox. Il bug era dovuto a uno scorretto funzionamento del compiler Just-in-Time (JIT), che in alcuni casi poteva portare a problemi di corruzione della memoria. La falla interessava tutte le versioni di Firefox comprendenti il supporto per JIT, mentre non si rivelava pericoloso per le edizioni antecedenti prive dello specifico compiler.

Stando alle informazioni rilasciate da Mozilla, oltre a correggere il problema legato a Just-in-Time, la nuova patch apporta anche alcune importanti modifiche al browser. Al termine dell’aggiornamento, l’avvio dell’applicativo su piattaforma Windows dovrebbe risultare più rapido e il software per la navigazione online dovrebbe rivelarsi molto più stabile durante l’utilizzo.

La patch per correggere la falla può essere scaricata direttamente dal browser di Mozilla attraverso la funzione di update automatico, oppure selezionando la voce “Aiuto” dal menu e successivamente la funzione “Controlla aggiornamenti”. Per gli utenti che preferiscono un metodo di installazione più tradizionale, è disponibile online per il download il pacchetto Firefox 3.5.1 contenente l’importante update.

Sempre sul fronte della sicurezza, Google ha da poco rilasciato una nuova versione di aggiornamento per il suo Chrome. Il browser di Mountain View passa così alla edizione 2.0.172.37 e viene ripulito da alcuni bug che comportavano in talune circostanze dei malfunzionamenti dell’applicativo durante la navigazione online. La nuova release corregge anche un paio di falle che avrebbero potuto consentire l’esecuzione di codice arbitrario attraverso una pagina web appositamente modificata.

L’aggiornamento alla nuova versione avviene in via automatica, senza la necessità di alcuna interazione da parte dell’utente. Per verificare l’edizione attualmente installata sul proprio sistema è sufficiente selezionare il menu “Personalizza e controlla Google Chrome” e successivamente la voce “Informazioni su Google Chrome”.

Commenta e partecipa alle discussioni