QR code per la pagina originale

Il PLIO annuncia OpenOffice.org 3.3

OpenOffice.org giunge alla versione 3.3 a poche ore di distanza dal rilascio di LibreOffice 3.3: l'ennesimo guanto della sfida lanciato sul ring

,

Dopo la scissione, la confusione: a poche ore di distanza dal rilascio di LibreOffice 3.3, infatti, ecco l’annuncio della versione 3.3 di OpenOffice.org. Trattasi di una mossa chiaramente ostruzionistica, un modo per gettare confusione tra gli utenti meno attenti e per rispondere colpo su colpo alle minacce concorrenziali lanciate dagli scissionisti della The Document Foundation.

L’annuncio è stato diramato dal Progetto Linguistico Italiano OpenOffice.org, il gruppo che sostiene la distribuzione della suite nel nostro paese. Della nuova release 3.3 il gruppo spiega che «integra una serie di nuove funzionalità sulla base delle esigenze attuali e future degli utenti: una migliorata usabilità, migliore compatibilità con Microsoft Office, delle novità per i fogli elettronici e le presentazioni, e diverse opzioni per la collaborazione e la sicurezza». L’aspetto fondamentale sembra però essere direttamente nel nome: una release 3.3 a poche ore dall’omonima release LibreOffice non è certo casuale e non è certo all’insegna della distensione.

Tra le novità previste per OpenOffice.org 3.3 si citano:

  • nuova interfaccia di stampa
  • accesso ai sinonimi attraverso menù contestuale
  • una barra di ricerca comune a tutte le applicazioni
  • nuove opzioni di sicurezza e di collaborazione per i documenti
  • embedding delle font standard all’interno dei documenti in formato PDF
  • un milione di righe nei fogli elettronici
  • nuove opzioni di importazione del formato Comma Separated Value in Calc
  • possibilità di inserire immagini e testi all’interno dei grafici in Chart
  • migliore gestione del layout delle dispositive in Impress
  • dizionario ortografico e dei sinonimi italiani in versione aggiornata

A tutto ciò si aggiunge la disponibilità di una serie non meglio precisata di aggiornamenti di sicurezza, suggerendo così immediato update della suite. L’opposizione con LibreOffice sta tutta in questa prova di forza. Chi aggiorna non cambia sponda, dunque l’aggiornamento di OpenOffice.org è anzitutto una scelta di campo: con Oracle o contro Oracle, con OpenOffice.org o con LibreOffice.

In entrambi i casi la costante è una: la release da installare è la 3.3. Il download di OpenOffice.org 3.3 è disponibile qui.

Notizie su: