QR code per la pagina originale

YouTube vuole NBA ed NHL

Nei piani di Google per YouTube ci sarebbe la diffusione in streaming di eventi sportivi riguardanti basket ed hockey negli USA. Le trattative sono aperte.

,

YouTube si dà allo sport. Fonti interne al servizio di streaming video acquistato da Google nel 2006 per 1,65 miliardi di dollari rivelano infatti importanti trattative tra i vertici del gruppo ed i rappresentanti di alcune delle maggiori leghe sportive statunitensi. Tali trattative sarebbero orientate alla realizzazione di un accordo tra le parti per la trasmissione in streaming dei maggiori eventi sportivi USA tramite la piattaforma YouTube.

Ad essere interessati nella vicenda sembra siano la National Basketball Association (NBA) e la National Hockey League (NHL), detentrici dei diritti sui due degli sport più seguiti sul territorio a stelle e strisce. Stando a quanto riportato, Google sembra intenzionata ad investire diversi milioni di dollari nel progetto, al fine di permettere a YouTube di fare quel salto di qualità con il quale staccare una volta per tutte i diretti concorrenti nel mondo dello streaming online.

Nella classifica dei prodotti maggiormente redditizi per il gruppo di Mountain View, infatti, YouTube non figura certamente ai primi posti. In alcuni casi Google ha segnalato anche perdite dovute ai costi di gestione della piattaforma non equiparati dai proventi derivanti dalla vendita di pubblicità. Attrarre però un pubblico vasto come quello degli appassionati di basket ed hockey, per diverse ore al giorno, potrebbe trasformare YouTube in una vera e propria gallina dalle uova d’oro. Tutto dipenderà però dal modo in cui verranno condotte le trattative e dalla posizione che assumeranno le società che attualmente posseggono il privilegio di diffondere tali contenuti.

La passione per lo sport non è però una novità per YouTube, il cui esperimento di puntare su tale settore ha avuto inizio già negli scorsi mesi. Da qualche tempo infatti vengono regolarmente trasmesse le partite della Indian Premier League di hockey, che ha fruttato oltre 50 milioni di visite quando Google aveva invece fissato a 10 milioni l’obiettivo minimo da raggiungere. In Giappone, invece, il gruppo di Mountain View trasmette gli eventi relativi alla Major League Baseball, non disponibile tramite i tradizionali canali televisivi del Paese del Sol Levante.

L’apertura delle trattative rappresenta inoltre l’ennesimo segnale di una costante ricerca da parte di Google di nuovi orizzonti in cui far approdare YouTube. Dopo le voci riguardanti la diffusione di film a noleggio e la trasmissione in diretta dei concerti di alcuni dei principali artisti musicali, l’ipotesi sport riporta a galla la necessità di rinnovare un prodotto noto ormai in tutto il mondo ma costantemente minacciato dalla concorrenza.

YouTube, del resto, potrebbe facilmente diventare il braccio armato di Google nella distribuzione dei contenuti sul proprio ecosistema Google Tv: NBA ed NHL potrebbero in tal senso diventare il fulcro giusto su cui far leva per imporre la propria soluzione nel salotto delle famiglie USA.

Fonte: Bloomberg • Notizie su: ,