QR code per la pagina originale

Nasce una nuova Treccani

L'enciclopedia Treccani rilancia il proprio sito web sposando un motore semantico ed una nuova organizzazione dei contenuti.

,

In occasione dei 150 anni dell’unità d’Italia, una delle enciclopedie più note nel nostro paese cambia forma per sposare figurativamente il futuro. La Treccani, infatti, annuncia una sua seconda generazione portando la conoscenza sempre di più verso la forma digitale, cedendo così alla pressione dell’innovazione pur senza dimenticare quella che è l’origine cartacea dei tomi del sapere enciclopedico.

Il gruppo ha lanciato in queste ore un nuovo portale sul quale sono caricate oltre 300 mila unità di contenuto («150.000 lemmi dell’Enciclopedia online, 127.000 voci del vocabolario e 25.000 biografie contenute nel Dizionario Biografico degli Italiani»). Grazie al portale l’enciclopedia diventa consultabile online con tanto di filmati e link a completamento della dimensione multimediale che l’enciclopedia va ad assumere: «Non più una semplice consultazione di lemmi: il portale consente ora una nuova modalità di ingresso a un aggregato di voci significative, tratte dal grande deposito di cultura rappresentato dall’enciclopedia italiana e da tutte le enciclopedie che l’Istituto Treccani ha sviluppato nel corso di oltre 80 anni di storia».

Il tutto non operando però in autonomia, ma affidandosi alla collaborazione di chi fa dell’attività sulla rete il pane quotidiano della propria mission aziendale:

Il progetto ha inoltre coinvolto Liquida, il portale d’informazione 2.0 del Gruppo Banzai, che ha messo a disposizione la sua esperienza, unica in Italia, nell’ambito della semantica applicata ai motori di ricerca, sviluppando un sofisticato motore di analisi testuale che permette di valorizzare online i contenuti delle Opere Treccani, offrendo al navigatore una ricca e innovativa esperienza di fruizione del sapere italiano. Tramite l’utilizzo di tecnologie semantiche e di data mining, il motore è oggi in grado di mostrare i migliori contenuti ordinati secondo criteri che coniugano pertinenza e ricchezza dell’informazione

L’offerta sarà al momento gratuita, in attesa di identificare le forme di monetizzazione che meglio possano adattarsi alla nuova realtà che l’enciclopedia va ad affrontare. Giuliano Amato, presidente dell’Istituto della Enciclopedia Italiana, sottolinea tuttavia come il cartaceo non sarà abbandonato, ma costituirà bensì un binario parallelo alla nuova dimensione digitale. Un binario morto, forse, che l’enciclopedia non vuole però ancora troncare. Se non altro in ossequio agli 80 anni di storia dell’enciclopedia, poco più della metà dei 150 anni di storia del nostro paese.

Fonte: Treccani • Via: La Stampa • Notizie su: