QR code per la pagina originale

Anche Firefox nasconde la barra degli indirizzi

Anche Mozilla, così come Chrome, persegue l'obiettivo di eliminare la barra degli indirizzi dall'interfaccia di navigazione del proprio browser.

,

Così come Chrome con i primi esperimenti nella versione 13 del browser, così anche Mozilla potrebbe prevedere presto una piccola grande rivoluzione nell’interfaccia del proprio Firefox: la barra degli indirizzi potrebbe scomparire, per riapparire al passaggio del mouse in caso di utilità.

L’idea di fondo è quella per cui in futuro (sia nella navigazione desktop che – a maggior ragione – in quella per tablet e smartphone) il browser dovrà dare sempre maggior spazio ai contenuti, lasciando che l’interfaccia possa compiere il suo destino seguendo il percorso che tutte le interfacce perseguono: la scomparsa dello strumento a fini del miglioramento dell’incontro tra l’utente e l’oggetto della sua navigazione.

Chrome sta perseguendo questa via con forte determinazione, sperimentandone le qualità direttamente sulla nuova beta del browser. Mozilla per contro sperimenterà questo ambito con un semplice add-on denominato LessChrome HD e pubblicato dai Mozilla Labs. L’installazione può essere eseguita seduta stante e la nuova funzionalità può così essere sperimentata fin da subito sul browser Firefox 4.

L’idea di eliminare la barra degli indirizzi è qualcosa che potrebbe cambiare in parte le abitudini di navigazione, ma il tutto senza precludere la bontà dell’esperienza quotidiana online: la barra degli indirizzi scompare di default, ma ricompare nel momento stesso in cui torna nuovamente utile portando semplicemente il mouse nell’apposita zona abilitata.

Nessuna rivoluzione funzionale, quindi, ma soltanto un accorgimento utile e di sicuro impatto visivo. Ed è questo un esperimento che probabilmente a breve potrebbe vedere anche l’allineamento di Internet Explorer su questo fronte: se Chrome e Firefox dettano in comune una nuova pista, difficilmente Microsoft potrà in questa fase dettare regole proprie e non seguire la nuova formula imposta dai due maggiori rivali del momento.

Fonte: Mozilla Labs • Via: ArsTechnica • Notizie su: ,