QR code per la pagina originale

Apple, addio a Samsung per i chip A6

Nelle intenzioni di Apple vi sarebbe l'abbandono di Samsung per la produzione dei processori alla base dei propri dispositivi mobile, in favore di TSMC.

,

La battaglia legale tra Apple e Samsung potrebbe avere ripercussioni anche sui rapporti di collaborazione tra le due aziende: il colosso di Cupertino sta infatti pensando di fare a meno del gruppo sudcoreano in qualità di fornitore di componenti elettronici per i prossimi dispositivi. Secondo i rumor, la Mela avrebbe inoltre individuato in TSMC uno dei possibili candidati alla realizzazione dei chip A6.

Il produttore taiwanese sarebbe dunque stato messo al banco di prova per comprendere meglio quanto questa collaborazione possa effettivamente rivelarsi utile per Apple: dopo aver ricevuto tutti i dettagli sulle caratteristiche tecniche dei chip ed il via libera da Cupertino, TSMC inizierà a produrre i primi stock di processori nel corso delle prossime settimane. Tali stock verranno valutati da Apple sia dal punto di vista quantitativo, valutando le capacità produttive dell’azienda, che qualitativo, individuando eventuali partite danneggiate. Nel caso in cui i test dovessero fornire esito positivo, TSMC potrebbe essere arruolata dalla Mela per la produzione dei chip.

Indicata da più fonti come possibile sostituta di Samsung, TSMC prenderebbe il posto del colosso sudcoreano dopo diversi anni di collaborazione, conditi dal rilascio dei chip A4 ed A5, presenti rispettivamente su iPhone 4 ed iPad 2. Proprio quest’ultimo processore è atteso anche su iPhone 5 e potrebbe rappresentare l’ultimo a portare la firma di Samsung. Da TSMC, del resto, al momento non è giunta alcuna dichiarazione sui rumor per chiari motivi di riservatezza: solo una volta ufficializzata la partnership sarà possibile per il gruppo esporsi in pubblico.

I processori A6 sono attesi in un periodo ancora non meglio specificato del 2012, quando la società di Cupertino aggiornerà la propria gamma di dispositivi mobile. Secondo i primi rumor, alla base di tale CPU vi sarà un chip quad-core, aumentandone le capacità in termini di parallelismo durante l’elaborazione rispetto alla soluzione attualmente presente su iPad 2, di tipo dual-core. Maggiori dettagli saranno svelati nei prossimi mesi, quando gli A6 entreranno in produzione in vista dell’arrivo sul mercato.

Fonte: Reuters • Via: CNet • Notizie su: