QR code per la pagina originale

Galaxy Tab, bloccate le vendite in Europa

Un giudice tedesco ha imposto il divieto di vendita per il Galaxy Tab 10,1, impedendo a Samsung di commercializzarlo sul territorio europeo.

,

Dopo l’accordo della scorsa settimana tra Apple e Samsung relativo alla diffusione del tablet Galaxy Tab in Australia, ecco un nuovo fulmine a ciel sereno che colpisce direttamente la società sudcoreana: una sentenza pronunciata da un giudice del tribunale di Dusseldorf ha infatti bloccato temporaneamente la vendita della tavoletta sul territorio europeo, eccezion fatta per l’Olanda.

La diatriba legale tra le due parti si appresta dunque a vivere un momento cruciale: dopo i continui scambi di accuse e denunce è giunta l’ora delle sentenze, le quali potrebbero rappresentare un pesante macigno sull’economia della società che uscirà sconfitta da quella che ha assunto tutte le sembianze di una vera e propria guerra aziendale. Le accuse piovute da Cupertino, qualora dovessero trovare riscontro nel parere dei tribunali che si occuperanno dei diversi casi aperti, potrebbero rappresentare la fine delle speranze da parte di Samsung di conquistare importanti fette di mercato nel mondo dei tablet.

Nei prossimi mesi, dunque, il colosso asiatico dovrà rimuovere il Galaxy Tab da 10,1 pollici dagli scaffali dei negozi del vecchio continente e per ogni violazione della sentenza Samsung dovrà pagare una multa pari a 250 mila euro. Il gruppo ha preferito per il momento evitare ogni commento sull’accaduto, riservandosi la possibilità di ricorrere in appello per richiedere la rimozione del blocco: prima di una nuova sentenza, però, sarà necessario attendere diverse settimane, durante le quali il Galaxy Tab non potrà metter piede in Europa.

L’attuale sentenza, seppur limitata alla Germania, riguarda l’intero territorio europeo a causa di alcuni accordi legali tra i vari Paesi membri dell’Unione Europea che permettono l’estensione dei verdetti legati a simili procedure giuridiche in tutto il continente. Da Dusseldorf è giunto quindi un colpo che rischia di minare seriamente le ambizioni Samsung, la quale vede nell’Europa uno dei mercati più attivi e nel quale potrà tornare a commercializzare il proprio tablet solo a distanza di alcuni mesi.

Fonte: Electronista • Via: Slashgear • Notizie su: