QR code per la pagina originale

Social network e TV, intesa perfetta

La TV è ancora il mezzo preferito dagli utenti, ma aumenta l'utilizzo dei social network durante la visione dei programmi.

,

Ericsson ConsumerLab ha pubblicato i risultati dello studio annuale “TV & Video Consumer Trend Report 2011”, in base al quale gli utenti di 13 paesi (un campione di 13.000 persone rappresentativo di circa 400 milioni di abitanti) hanno ridotto le ore di TV rispetto al 2010, ma allo stesso tempo è aumentato l’utilizzo dei social network durante la visione dei programmi televisivi.

I dati mostrano in particolare un incremento del tempo speso per vedere trasmissioni on-demand attraverso TV collegate ad Internet. La Rete, considerata un “nemico” della televisione, diventa pertanto un prezioso alleato dei broadcaster. Grazie alla maggiore interattività consentita da questo mezzo di comunicazione, infatti, si prevede il sorpasso delle trasmissioni on-demand sui contenuti tradizionali.

La nuove Smart TV permettono di compiere operazioni fino a poco tempo fa impensabili. Lo studio ha evidenziato che, accanto alle tradizionali attività svolte davanti alla TV (mangiare, parlare o telefonare), oltre il 40% degli utenti (sopratutto negli Stati Uniti) si connette a Facebook e Twitter attraverso il software integrato. Ciò accade in percentuale maggiore durante la visione di reality show o eventi sportivi, due generi che si prestano molto bene ai commenti sui social network.

Questo trend è destinato ad aumentare con l’arrivo di smartphone e tablet che potranno dialogare con la TV. Tra le altre attività si segnalano anche la chat, i giochi e le chiamate vocali. Il report termina elencando quali sono le caratteristiche più richieste dai consumatori: più film, maggiore qualità delle trasmissioni e meno pubblicità.

Fonte: Ericsson Press • Immagine: Samsung • Notizie su: