QR code per la pagina originale

Siri su iPhone 4? Si può. E funziona

Un hack dimostra come l'assistente Siri possa funzionare su iPhone 4 allo stesso modo di come funziona su iPhone 4S. L'esclusiva, insomma, fa discutere.

,

Apple ha annunciato l’iPhone 4S indicando per il nuovo smartphone una esclusiva in grado di distinguere, in aggiunta alle molte migliorie apportate a livello hardware, il nuovo dispositivo rispetto a quello antecedente: Siri. Alcuni test sembrano però dimostrare un aspetto destinato a far discutere: Siri, infatti, potrebbe teoricamente essere sfruttato anche su iPhone 4, cosa che però Apple ha finora escluso a priori.

L’esperimento è stato portato avanti da 9to5Mac e dallo sviluppatore Steve Troughton-Smith: Siri è stato caricato sull’iPhone 4 ed è stato messo alla prova ottenendo risultati del tutto incoraggianti. Nonostante l’assistente sia stato progettato per la nuova versione dello smartphone (avente maggiori risorse hardware a disposizione), il funzionamento sulla vecchia release è stato pressoché impeccabile (pur se estremamente rallentato e migliorato comunque in un esperimento successivo), fermandosi soltanto ove Apple ha posto un paletto e ne ha forzatamente frenate le funzionalità. Il dialogo tra telefono ed utente, infatti, è impeccabile mentre il dialogo tra telefono e cloud è bloccato sul nascere dall’esclusiva Apple per l’iPhone 4S.

Questo il primo tentativo:

Questo il secondo esperimento, con performance già estremamente migliorate:

La dimostrazione lascia aperta la possibilità per cui Apple abbia preferito evitare il porting di Siri su iPhone 4 per evitare performance eccessivamente basse, tali da rovinare l’immagine del dispositivo rispetto alla concorrenza (è questa la politica più volte adottata da Apple già in passato). Nulla vieta però, con appositi accorgimenti, di consentire all’utenza la libera scelta di adottare Siri pur accettando un compromesso qualitativo leggermente inferiore (le immagini non sembrano testimoniare differenze insopportabili). Nessuna risorsa hardware ad hoc sembra infatti dedicata all’assistente, limitando al solo software in dotazione il differenziale tra iPhone 4 ed iPhone 4S.

Apple ha voluto vietare Siri su iPhone 4 per impreziosire l’iPhone 4S, oppure il compromesso al ribasso è stato scartato per non danneggiare la percezione generale dell’iPhone agli occhi dell’utenza? La verità sta probabilmente nel mezzo. Ma ora che l’hack è stato dimostrato, saranno probabilmente in molti a spingere affinché Siri possa essere messo a disposizione anche ai possessori della precedente generazione dell’iPhone.

Fonte: Jailbreak Story • Via: 9to5 Mac • Notizie su: