QR code per la pagina originale

Facebook Messenger si rinnova su BlackBerry

Facebook Messenger si aggiorna nella versione 1.5 su BlackBerry e introduce una serie di novità che rendono più semplice e immediata l'esperienza.

,

Sbarca su BlackBerry la versione 1.5 di Facebook Messenger, applicazione standalone di messaggistica mobile dedicata ai dispositivi RIM, che aggiunge svariate nuove funzionalità e lingue e diventa più simile a quanto già disponibile per iOS e Android. Al momento la nuova release non è ancora disponibile per il download su BlackBerry App World, ma solo tramite un link diretto e potrebbe diventare un serio competitor dell’applicazione nativa BlackBerry Messenger.

Facebook Messenger 1.5 per BlackBerry consente agli utenti di vedere, in fase di chat, quando un proprio contatto sta scrivendo un messaggio anche da dispositivi Android o iPhone, visualizzare lo stato online di tutti gli amici presenti sull’account di Facebook ed è inoltre possibile aggiungere rapidamente un utente in un nuovo thread o in uno già esistente. Rende dunque più semplice la vita a coloro che comunicano spesso con i propri contatti e fornisce un’esperienza simile a quella offerta da BlackBerry Messenger, iMessage per iOS 5 e dallo stesso sistema interno di messaggistica di Facebook.

La versione iniziale di Facebook Messenger rilasciata nel mese di agosto ha fornito una via più semplice per comunicare tramite il social network e i propri contatti telefonici, ma vi erano grossi limiti: gli utenti erano obbligati a cercare singolarmente un amico per vedere se era online o meno ed eventualmente contattarlo, e non era semplice aggiungere terzi in una conversazione. Non era possibile sapere inoltre se un contatto stesse scrivendo qualcosa o meno, dunque non di rado si era portati ad abbandonare la sessione di chat o l’applicazione stessa poiché si pensava che l’utente non stesse leggendo. Il nuovo Facebook Messenger va pertanto a porre rimedio a tali limiti con un aggiornamento, in distribuzione da poche ore soltanto, che migliora nettamente le funzionalità dell’applicazione.

Fonte: Facebook blog • Via: Inside Facebook • Immagine: 2Space • Notizie su: