QR code per la pagina originale

Dissequestrato il forum AlFemminile

Il forum del sito AlFemminile torna online: i NAS hanno comunicato il provvedimento di dissequestro. Scagionato il sito, arrestati i responsabili.

,

Il forum “Linea, salute e benessere” del sito AlFemminile.com è nuovamente attivo. In data 16 novembre, infatti, il gruppo ha ricevuto notifica dell’annullamento del provvedimento di sequestro che aveva fermato la particolare sottosezione del forum del sito a causa dei contenuti riscontrati dalle autorità. Il gruppo può festeggiare inoltre il punto fondamentale della decisione di dissequestro: la Procura di Savona ha dichiarato la totale estraneità di AlFemminile ai fatti contestati.

Il sequestro preventivo risale allo scorso 30 settembre sulla base di indagini che andavano avanti ormai da mesi. Il blocco è stato imposto a seguito della scoperta di un vero e proprio traffico di sostanze “anoressizzanti” (fendimetrazina, clorazepato di potassio, fentermina e sibutramina) che, proposte alle utenze del forum, venivano in seguito smerciate al di fuori di ogni controllo e con grave pericolo per la salute delle malcapitate. La visita dei NAS aveva portato alla chiusura del forum in quanto snodo centrale delle attività di promozione dei malviventi arrestati a seguito delle indagini.

Il sito spiega ora di aver voluto collaborare con gli inquirenti per fare in modo che la salute dell’utenza fosse garantita, preservando dall’incontro con chi ne popolava le pagine per interessi propri ed illegali:

I prodotti in questione sono vietati in Italia da agosto 2011: non si possono vendere, prescrivere o acquistare. Il motivo? Contengono anfetamina e sibutramina e hanno già portato al decesso di alcune donne e al ricovero di altre negli ultimi anni e sono farmaci catalogati come anoressizzanti. Altri effetti collaterali sono: possibilità di ischemie, l’alterazione delle funzionalità cardiovascolatorie, ipertensione polmonare e scompensi cardiaci con possibili effetti mortali.

I NAS ci hanno quindi chiesto di sospendere quell’area del Forum (si tratta nello specifico di un sequestro preventivo) e di non comunicare all’esterno alcun particolare dell’operazione. La nostra collaborazione è stata immediata e, anche se abbiamo dovuto chiudere una parte di forum che contava quasi tre milioni di messaggi, siamo felici di aver aiutato le forze dell’ordine in un tema a noi così caro come quello della salute della donna.

Risolte le mancanze del passato, Al Femminile punta ora alla prevenzione per garantire maggior sicurezza per il futuro. Questi, nella fattispecie, gli interventi promessi per rendere il forum un luogo più sicuro ed affidabile:

  • Integrazione della black list dei nomi di sostanze anoressizzanti illegali già attiva, con i nominativi di sostanze forniti dai NAS;
  • Messaggio permanente in community che sollecita gli utenti a segnalare immediatamente comportamenti illeciti e non rispondenti alle regole di buona condotta previste dal sito da parte di altri utenti;
  • Invio di una newsletter informativa a tutti gli iscritti alla community evidenziando la pericolosità delle sostanze anoressizzanti e la penale rilevanza della condotta di che ne fa commercio non autorizzato;
  • Pubblicazione sul sito alfemminile.com di un articolo che riassume le vicende che hanno coinvolto la sezione del forum, le motivazioni che hanno portato al sequestro preventivo e le ragioni dell’annullamento del provvedimento, nonché un esplicito richiamo verso il corretto uso della community e sui rischi di un uso improprio dello strumento di condivisione.

Fonte: Al Femminile • Notizie su: