QR code per la pagina originale

Foxconn raddoppia per iPhone ed iPad

Foxconn vuole produrre più iPhone ed iPad aumentando le dimensioni di uno dei suoi stabilimenti per assecondare la domanda Apple.

,

La crisi che sta investendo i mercati mondiali non sembra toccare il settore tecnologico. Dopo i dati sulle vendite nel periodo natalizio, infatti, una nuova dimostrazione di ciò giunge da Foxconn: la società cinese ha infatti intenzione di raddoppiare le dimensioni del proprio impianto principale per la produzione di dispositivi Apple.

Fonti vicine al gruppo vogliono infatti che quest’ultimo stia discutendo con i vertici della città di Zhengzhou per incrementare ulteriormente le dimensioni dello stabilimento che si occupa di produrre iPhone ed iPad, a conferma dell’enorme richiesta di prodotti della società di Cupertino da parte di tutto il mondo. Qualora dovesse avere luogo, l’espansione degli stabilimenti permetterebbe a Foxconn di produrre all’incirca 400 mila device al giorno assecondando così la crescente domanda di produzione proveniente soprattutto da Cupertino. La causa principale di tale strategia sarebbe soprattutto nell’estensione alla Cina del mercato Apple: la domanda potrebbe moltiplicarsi ed in tempi brevi il gruppo potrebbe trovarsi a dover far fronte a numeri ben diversi rispetto al passato.

Lo stabilimento di Zhengzhou diverrebbe il più grande centro per la produzione di dispositivi mobile al mondo, grazie ad un esborso economico da parte di Foxconn di circa 1 miliardo di dollari. Tale cifra sarebbe tuttavia recuperata dalla società mediante un maggiore ritmo di produzione, fortemente legata al numero di dipendenti all’opera nell’impianto, le cui risorse umane potrebbero aumentare di circa 100 mila unità.

Foxconn, insomma, vuole giocare un ruolo ancora più importante nella catena produttiva dei dispositivi caratterizzati dal logo della mela morsicata e per raggiungere tale obiettivo intende sfornare un numero sempre maggiore di prodotti. Tutto ciò potrebbe quindi essere l’ennesima dimostrazione di come il mondo della tecnologia non conosca crisi e che, anzi, le prospettive di crescita rimangon abnormi in virtù di innovazione, ricerca e sviluppo.

Fonte: All Things Digital • Notizie su: