QR code per la pagina originale

Twitter, brevetti agli sviluppatori

Innovator's Patent Agreement (IPA) è la nuova strategia di Twitter per la gestione delle invenzioni brevettate all'interno e all'esterno.

,

Twitter introduce l’Innovator Patent Agreement, un nuovo accordo con cui si propone una gestione delle invenzioni meno aggressiva: stop alla guerra dei brevetti e alle cause legali avviate continuamente negli ultimi tempi, da oggi in poi la società di Jack Dorsey si impegna a riconoscere i diritti dei propri sviluppatori.

L’IPA è dunque un nuovo documento tramite cui anziché cedere a Twitter la gestione completa della proprietà intellettuale, viene riconosciuto allo sviluppatore il diritto a realizzare delle nuove opere in base a quella invenzione che hanno creato. Trattasi di un concetto davvero importante perché oggi i brevetti vengono sempre più utilizzati non come forma di difesa ma come una strategia aziendale per garantirsi l’esclusiva su una determinata tecnologia – o la sua concessione tramite il pagamento delle royalty – e per impedire, di conseguenza, il progresso tecnologico.

Quindi, in base al nuovo Innovator Patent Agreement, Twitter si impegna ad un trattamento speciale per tutte quelle proprietà intellettuali che l’azienda ha acquisito dall’esterno; il team continuerà ad utilizzare i brevetti in questione ma non li sfodererà come arma di attacco nei confronti di altre società. Userà pertanto solamente i brevetti creati dalla propria squadra nelle cause legali, e non quelli acquisiti da terzi.

Il documento è stato pubblicato su GitHub con licenza Creative Commons 3.0 per presa visione pubblica e Twitter spera di ricevere consensi non solo dagli sviluppatori ma anche dalle altre aziende, nel tentativo di suscitare interesse attorno alla propria filosofia. È questa, dunque, la soluzione di Twitter alla guerra dei brevetti, come spiegato da Adam Messinger, vice presidente del dipartimento Engineering della società:

Una delle cose migliori di Twitter è lavorare con un sacco di gente talentuosa che sogna e sviluppa prodotti incredibili senza sosta. Come molte compagnie, anche noi dopositiamo brevetti per alcune di queste invenzioni. Tuttavia, riflettiamo molto anche su come questi brevetti possano essere utilizzati in futuro; a volte ci preoccupa la possibilità che possano essere utilizzati per impedire tentativi di innovazione altrui. Per questo motivo, siamo in procinto di pubblicare la bozza di un Innovator Patent Agreement, che informalmente chiamiamo IPA.

Notizie su: