QR code per la pagina originale

Usare Facebook è come fare sesso

Secondo gli scienziati dell'Università di Harvard, usare Facebook dà un grado di soddisfazione pari a quella offerta dal sesso.

,

Gli scienziati dell’Università di Harvard non hanno dubbi: usare Facebook dà un grado di soddisfazione pari a quella offerta dal sesso. Questo perché svelare se stessi e le proprie esperienze sul social network va a stimolare la regione del cervello collegata al piacere, cosa che provoca un rilascio di dopamina, ovvero quella medesima sostanza chimica che viene prodotta durante l’attività sessuale.

È quanto emerge da un recente studio condotto da due neuroscienziati della prestigiosa Università di Harvard, ovvero Diana Tamir e Jason Mitchell, i quali non citano esplicitamente Facebook ma focalizzano la propria ricerca sulle risposte offerte dal cervello in presenza di “un’opportunità di esprimere le proprie opinioni e sensazioni a qualcuno”. Tipico dei social network.

La maggior parte delle persone dedica il 30-40 per cento dei discorsi parlando delle proprie esperienze, mentre sui social media la percentuale sale fino all’80%. Gli esseri umani sono naturalmente portati a voler condividere i propri pensieri, e avere la possibilità di farlo è vissuta come una sorta di premio soggettivo.

Questo desiderio dunque di raccontare agli altri le proprie esperienze personali e condividere ciò che si pensa rappresenta, secondo gli scienziati, una potente forma di piacere, pari a quella che una persona prova facendo sesso o nutrendosi. Se dunque postare su Facebook è diventato oggi una vera e propria mania, questo potrebbe essere uno dei motivi per cui il canale sociale ha così tanto successo.

Notizie su: