QR code per la pagina originale

Intel, nuova sfornata di Ivy Bridge

Intel ha annunciato l'arrivo di nuove CPU Ivy Bridge: il mercato degli ultrabook inizia ad infiammarsi.

,

La famiglia di microprocessori Ivy Bridge si arricchisce di nuove 14 unità: Intel ha infatti ufficializzato l’arrivo sul mercato di nuove unità di elaborazione realizzate sfruttando le ultime tecnologie a disposizione dell’azienda, con un occhio di riguardo al settore degli ultrabook. Entro il prossimo mese, spiega il chipmaker di Santa Clara, il numero di prodotti in fase di produzione appartenenti a tale settore, attualmente fermo a circa 110 soluzioni diverse, dovrebbe raddoppiare, ampliando l’offerta a disposizione degli utenti ed abbassando inoltre l’asticella dei costi.

Secondo quanto dichiarato da Intel, infatti, entro breve potrebbero giungere anche ultrabook caratterizzati da prezzi vicini ai 699 dollari per unità, consentendo alla linea di portatili ultrasottili fortemente sponsorizzati dal gruppo di divenire sensibilmente più appetibili agli occhi dei clienti. Il tutto, inoltre, sarà accompagnato da una serie di nuovi standard che i produttori dovranno soddisfare affinché possano lanciare nuovi ultrabook, così da migliorare anche il livello qualitativo complessivo della linea.

Nello specifico, oltre ai requisiti precedentemente richiesti (spessore di al più 18 mm per display inferiori ai 14 pollici, tempi di ripresa inferiori ai 7 secondi, durata minima della batteria di 5 ore) si aggiungono una maggiore reattività nell’utilizzo, la presenza di soluzioni quali USB 3.0 oppure Thunderbolt per la connettività e la presenza di strumenti come Intel Identify Protection oppure Intel-Anti-Theft per la sicurezza. Fine ultimo del gruppo, insomma, è quello di far sì che i nuovi ultrabook in arrivo sul mercato possano garantire prestazioni sensibilmente superiori al passato, integrando nuove tecnologie hardware per compiere un importante salto generazionale.

Le nuove CPU lanciate in queste ore da Intel coprono un’ampia gamma di soluzioni: delle 14 presentate, ben 8 riguardano direttamente il mondo degli ultrabook, con consumi ridotti all’osso senza intaccare le performance oppure le dimensioni. Nella quasi totalità dei casi si parla di chip dual-core, con le famiglie Core i5 ed i7 interessate da vicino a questa nuova sfornata di dispositivi.

Fonte: Engadget • Via: The Verge • Notizie su: