QR code per la pagina originale

Google+ supera Twitter, grazie al mobile

Google+ compie un anno e supera Twitter per numero di utenti attivi al mese: ciò è dovuto soprattutto alla fruizione del social network da device mobile.

,

A un anno dal lancio, Google+ è riuscito a guadagnarsi un consistente spazio nel settore dei social network e ad avvicinarsi ai numeri dei propri competitor che fino ad oggi sono riusciti ad aggiudicarsi la stragrande maggioranza di utenza sul Web. Nello specifico, Google+ ha superato Twitter per numero di utenti attivi e si avvicina con maggior incisività a Facebook, soprattutto sul fronte mobile.

Google+ ha infatti 250 milioni di utenti registrati, di cui 150 milioni sono attivi ogni mese e 75 milioni ogni giorno. Come spiega Vincenzo Cosenza sul proprio blog, il numero di utenti registrati è probabilmente «gonfiato dall’associazione forzata tra Gmail e Plus, mentre il secondo dato è molto significativo se lo si paragona alle statistiche rilasciate dai competitor».

Twitter ha oggi infatti 140 milioni di utenti attivi su base mensile, dunque è possibile notare come sia avvenuto il sorpasso della piattaforma sociale di Mountain View ai danni di quella di San Francisco. Le motivazioni sono da ricercarsi nella spinta che Google sta dando al proprio social network sul fronte mobile.

In occasione del Google I/O, Vic Gundrota di Google ha spiegato agli sviluppatori che la maggior parte degli utenti utilizza il social network di Mountain View da dispositivi mobile, ovvero grazie all’ottima applicazione per smartphone e tablet che l’azienda propone gratuitamente alla propria utenza. Da questo punto di vista, il gruppo statunitense ha un considerevole vantaggio rispetto ai propri competitor in quanto responsabile dello sviluppo di Android, uno dei sistemi operativi mobile più utilizzati al mondo.

Se Google+ viene dunque fruito oggi più da smartphone e tablet che da desktop, la medesima cosa non avviene con Facebook e Twitter: entrambe le società non controllano alcun sistema operativo, ma sono costrette a stringere partnership con Apple, Google e Microsoft per spingere le proprie soluzioni su mobile. Facebook si sta solo adesso per avvicinare a iOS ed è ben integrato con Windows Phone, mentre con iOS 6, Twitter dovrà scontrarsi con Facebook dato che l’opportunità di integrazione offertagli da Cupertino è praticamente appena stata offerta anche al diretto rivale.

Fonte: Vincos • Notizie su: ,