QR code per la pagina originale

L’impatto di Google nell’economia

Google ha avuto un impatto considerevole sull'economia degli Stati Uniti: la rete potrebbe diventare l'occasione per una ripresa economica globale

,

L’economia del futuro dipenderà in gran parte dal Web. È questo il risultato degli studi di oggi, che riflettono sull’influenza della rete nell’economia mondiale: un settore caratterizzato da grandi aziende alle quali sono legate le vite quotidiane di ogni uomo. È la stessa Google a riportare uno studio del Boston Consulting Group, che ha rivelato come gli acquirenti americani abbiano speso in media 2.000 dollari in acquisti online: circa il 97% degli americani è alla ricerca di beni e servizi online, e lo fa utilizzando computer e dispositivi mobile, come dichiarato da Margo Georgiadis, VP di Americas Sales per Google.

Non è possibile verificare l’esattezza di queste proiezioni, soprattutto se si considera che la penetrazione di Internet negli Stati Uniti è inferiore all’80%, ma un dato è certo: Internet sta modificando le economie di tutto il mondo. Non solo la rete ha un impatto economico enorme, ma Internet è anche il luogo dove si creano nuovi posti di lavoro. Attorno ad Internet circolano opportunità e modelli, insomma, e prescindere da questo presupposto non è oggi più possibile.

Ed una fetta considerevole di tale evoluzione dei mercati e dell’economia è rappresentata da Google, leader del settore della ricerca, ma presente in diversi altri settori. Le attività di Google, nel solo 2011, hanno permesso di generare 80 miliardi di attività economica per almeno due milioni di inserzionisti, editori e organizzazioni no-profit di tutti gli Stati Uniti.

Per questo Georgiadis guarda a Google come una delle società che potrebbe aiutare a ricostruire l’economia americana: «È un dato di fatto che Internet sta creando posti di lavoro e sta aiutando l’economia americana a crescere». Una visione ottimistica che potrebbe essere presa a modello per una ripresa economica anche in Europa, dove però mancano i grandi nomi del panorama statunitense. Un’occasione per investire nel Web e incentivare le nuove tecnologie per creare innovazione e nuovi posti di lavoro.

Fonte: Google Blog • Via: The Next Web • Notizie su: