QR code per la pagina originale

iOS 6 richiederà molte meno password

iOS 6 Beta 3 elimina l'obbligo di inserire la password ogni qualvolta si scarichi una app che non impone costi (per app gratuite o vecchi acquisti).

,

iOS è il sistema operativo mobile che più di ogni altro ha saputo consentire agli sviluppatori di trarre lucro dalle opportunità emergenti nel mondo smartphone: l’App Store ha generato un nuovo modello di business ed iOS l’ha concretizzato sul traino del successo dell’iPhone. Tuttavia anche iOS è perfettibile sotto questo punto di vista e la sensazione è quella per cui Apple intenda sviluppare ulteriormente tali capacità con la prossima major release del sistema.

Fulcro dell’attenzione Apple a partire dalla beta 3 di iOS 6 è l’uso delle password. Ad oggi, infatti, ogni singolo acquisto sull’App Store  impone all’utente l’immissione della propria pass per certificare la propria identità e la piena volontà di scaricare il contenuto in oggetto.

Tale sistema, però, comporta notevoli frizioni poiché applica cautele per certi versi eccessive, ostacoli disseminati nel percorso che l’utente compie verso il dowload. Ogni password richiesta è una potenziale installazione mancata, mentre un sistema più libero e rapido determinerebbe probabilmente un maggior numero di download (il che su grande scala implica introiti maggiori tanto per i developer quanto per la Apple, a fronte di una esperienza d’uso più fluida per l’utente). Ed è questo l’obiettivo perseguito con le novità emerse da iOS 6 Beta 3 rilasciato nei giorni scorsi.

La password, in particolare, non servirà più per tutte le app gratuite: ove non è richiesto un costo di accesso all’app, insomma, il download sarà immediato senza l’orpello della pop-up con l’apposito modulo da riempire. E se l’assenza di un costo diventa una delle discriminanti all’acquisto, la password scompare anche nei casi in cui l’utente voglia accedere ad una app a pagamento già acquistata in precedenza: anche in questo caso non verrà effettuata alcuna richiesta ed il download partirà dunque immediatamente senza frizioni. La rimozione si accompagna a quella, già notata con le beta antecedenti, relativa agli update del sistema, per i quali l’immissione della pass è stata rimossa per consentire un più facile aggiornamento del software in uso.

iOS 6 sarà rilasciato in versione ufficiale nei mesi autunnali, presumibilmente in concomitanza con l’arrivo sul mercato dell’iPhone 5 (previsto per il mese di ottobre).

Fonte: Cult of Mac • Via: CNet • Notizie su: