QR code per la pagina originale

Android 4.0 ICS al 15,9%, Jelly Bean allo 0,8%

Android 4.0 Ice Cream Sandwich continua a crescere grazie al rilascio degli aggiornamenti, buono l'esordio di Android 4.1 Jelly Bean.

,

Android 4.1 Jelly Bean ha fatto il suo esordio ufficiale nel mercato mobile solamente da qualche settimana, con il lancio del tablet Nexus 7 e la distribuzione dell’aggiornamento per alcuni dispositivi come lo smartphone Galaxy Nexus. Attualmente, facendo riferimento alle statistiche diffuse nella giornata di ieri da Google, la più recente versione del sistema operativo è installata sullo 0,8% dei dispositivi utilizzati dagli utenti.

I dati sono stati raccolti durante un periodo di due settimane concluso mercoledì 1 agosto, analizzando la totalità di coloro che hanno effettuato l’accesso allo store Google Play per il download delle applicazioni, dunque fanno riferimento alla seconda metà del mese scorso. Il quadro che ne emerge vede un’importante crescita di Android 4.0 Ice Cream Sandwich, passato in un solo mese dal 10,9% al 15,9%. La causa è da ricercare sia nel rilascio degli update da parte dei produttori che nella commercializzazione di nuovi device con pre-installata questa release della piattaforma.

Distribuzione versioni Android

Focalizzando l’attenzione sulle versioni più datate, Android 3.x Honeycomb rimane quasi invariato a quota 2,3% (-0,1%), Android 2.3 Gingerbread scende al 60,6% (-3,4%) e anche Android 2.2 Froyo fa registrare una flessione fino al 15,5% (-1,8%). Resistono Android 2,1 Eclair con il 4,2% (-0,5%), Android 1.6 Donut fermo allo 0,5% e Android 1.5 Cupcale stabile allo 0,2%.

Altri dati interessanti sulla distribuzione del sistema operativo mobile di Google giungono da Canalys: Android ha raggiunto il 68,1% (+21,1% in dodici mesi) del market share a livello mondiale nel settore smartphone durante il secondo trimestre 2012, toccando addirittura l’81% (+11% in tre mesi) sul territorio cinese. A farne le spese è soprattutto il rivale iOS di Apple, sceso dal 18,9% del Q2 2011 al 16,4% nello stesso periodo di quest’anno.

Notizie su: