QR code per la pagina originale

iPad Mini, in arrivo il 23 ottobre

Apple potrebbe presentare l'iPad Mini il prossimo 23 ottobre: l'obiettivo è quello di incrementare le vendite di e-book in iBookstore.

,

I rumor relativi alla conferenza programmata da Apple per le prossime settimane in vista del lancio dell’iPad Mini continuano a giungere con frequenza crescente, nonostante il 10 ottobre, data in cui l’azienda di Cupertino avrebbe dovuto inviare gli inviti alla stampa, sia passato senza alcuna novità. Secondo le ultime indiscrezioni, tale evento non ruoterà esclusivamente intorno all’iPad Mini, bensì toccherà anche un argomento particolarmente importante nell’economia della mela morsicata quale iBooks.

Un iPad da 7,85 pollici, infatti, sarebbe un prodotto ideale per la fruizione di contenuti di vario genere in mobilità, soprattutto per quanto concerne i libri. L’iPad Mini potrebbe dunque trasformarsi in un importante nuovo veicolo per la distribuzione di e-book mediante lo store targato Apple, permettendo a quest’ultima di incrementare sensibilmente il proprio volume di vendite. In tal senso, quindi, suscita interesse l’ipotesi di una nuova applicazione di iBooks per iOS, dotata di nuove funzionalità per far fronte ai progressi mostrati dai software di alcune compagnie rivali.

Durante la presentazione, insomma, l’iPad Mini potrebbe non avere un ruolo da protagonista esclusivo, benché sarebbe senza ombra di dubbio il prodotto di maggiore interesse. Il suo lancio consentirebbe inoltre ad Apple di incrementare ulteriormente i ricavi provenienti dai contenuti digitali, affiancando ai guadagni derivanti dall’hardware una nuova voce in grado di offrire enormi potenzialità. Il tutto, con ogni probabilità, entro l’arrivo del periodo natalizio, tipicamente piuttosto caldo per quanto concerne gli acquisti tecnologici. La presenza della versione mini del tablet ed il contemporaneo riferimento ad un nuovo iBooks potrebbero non essere peraltro semplici concomitanze casuali: Apple non porterebbe sul mercato un tablet ridotto (a sonora smentita delle convinzioni e volontà di Steve Jobs) se non a fronte di motivazioni chiare in termini di modello di business.

Da tale punto di vista, l’ipotesi più gettonata è quella che conduce ad una presentazione prevista per il prossimo 23 ottobre. Il luogo non è ancora stato svelato, benché sembra difficile che Apple organizzi un secondo evento presso una location di grandi dimensioni quale lo Yerba Buena Center di San Francisco, il quale ha già ospitato nelle scorse settimane la keynote di presentazione dell’iPhone 5. Più probabile, invece, che la conferenza abbia luogo all’interno del campus di Cupertino, ove hanno già visto la luce prodotti quali OS X Lion, iPhone 4S e i MacBook Air di seconda generazione.

Fonte: The Next Web • Via: AllThingsD • Notizie su: