QR code per la pagina originale

Windows Phone potrà usare Google CalDAV

Anche se Google ha dismesso CalDAV, gli utenti Windows Phone potranno ancora utilizzare il protocollo per sincronizzare i calendari.

,

Tra i servizi che Google ha incluso nella seconda pulizia di primavera c’è anche CalDAV. Gli sviluppatori non potranno più utilizzare le API a partire dal prossimo 16 settembre 2013. L’azienda di Mountain View però continuerà ad offrire il protocollo di sincronizzazione dei calendari a chiunque ne faccia richiesta. Nella whitelist creata appositamente verrà inserita anche Microsoft. L’accordo sottoscritto a fine gennaio rimane quindi ancora valido.

CalDAV è uno dei due protocolli usati da Google Sync (chiuso il 30 gennaio), il servizio che permette agli utenti Windows Phone di sincronizzare i messaggi di Gmail, i contatti e i calendari, mediante Exchange ActiveSync. Microsoft è però riuscita ad ottenere un rinvio dell’ultimo minuto, per cui il supporto al protocollo EAS verrà mantenuto fino al 31 luglio.

Nonostante le API Google CalDAV siano state considerate obsolete (al suo posto verranno usate le API Google Calendar), gli sviluppatori potranno chiedere tramite un form di accedere al vecchio protocollo di sincronizzazione. Microsoft ha comunicato che integrerà CalDAV e CardDAV (il protocollo per la sincronizzazione dei contatti) nelle future release di Windows Phone, senza però specificare se l’update riguarderà anche Windows Phone 7.x.

La nuova versione di Windows Phone 8 (indicata con il nome in codice GDR2) dovrebbe essere rilasciata entro l’estate. È molto probabile che l’aggiornamento includa il supporto per il protocollo CalDAV.

Fonte: ZDNet • Notizie su: ,