QR code per la pagina originale

Tablet e smartphone in crescita, ma i PC crollano

Secondo IDC, il successo degli smartphone e soprattutto dei tablet è destinato a continuare: le vendite aumenteranno, ma la situazione PC è difficile.

,

Le vendite globali dei dispositivi intelligenti e capaci di connettersi a Internet hanno già superato il miliardo di unità nel 2012, con un incremento del 29,1% rispetto a quanto registrato nell’anno precedente. Di tale percentuale, il 78,4% appartiene però ai tablet: ne sono state distribuite 128 milioni di unità, e ciò rappresenta una crescita decisamente significativa delle spedizioni di questo tipo di device. L’interesse per le tavolette sta però continuando ad aumentare, tanto che IDC stima che riusciranno a vendere più dei PC desktop già entro il 2013, e più dei notebook entro il prossimo anno.

Nel 2013, le vendite dei PC desktop dovrebbero registrare un nuovo calo, pari al 4,3%, mentre per quanto riguarda i computer portatili si prevede una leggerissima crescita, dello 0,9%. Il mercato dei tablet è invece in forte espansione e si stima che, entro quest’anno, saranno ben 190 milioni le unità acquistate. La crescita annua sarà del 48,7%, e anche il segmento degli smartphone è destinato a ottenere un notevole successo: si crede che crescerà del 27,2% raggiungendo le 918,5 milioni di unità vendute.

Dal punto di vista regionale, il volume di vendita dei device intelligenti nei mercati emergenti è cresciuto del 41,3% nel 2012, con i tablet in aumento del 111,3% e gli smartphone, invece, del 69,7% su base annua. I mercati già maturi hanno invece registrato una crescita minore, del 15,6%. Saranno proprio i mercati emergenti a rappresentare un enorme potenziale per quelle società che investono nella produzione di telefoni e tavolette digitali, ma anche le aziende: secondo la società di analisi IDC, «i consumatori e gli acquirenti aziendali stanno iniziando a vedere gli smartphone, i tablet e i PC come un continuum unico di dispositivi collegati, che si differenziano più che altro per le dimensioni dello schermo».

Nell’analisi, si tocca anche la situazione di mercato dei due maggiori produttori globali, ovvero Apple e Samsung. Il produttore di iPhone e iPad avrebbe «significativamente chiuso il gap» con Samsung nell’ultimo trimestre dello scorso anno, grazie alle ingenti vendite di iPhone 5 e iPad Mini, dispositivi che hanno permesso a Cupertino di ottenere una crescita del 20,3%, leggermente minore di quella del diretto competitor (21,2%).

Fonte: Business Wire • Notizie su: , ,