QR code per la pagina originale

Xbox Durango, ecco l’architettura audio

La Xbox 720 integrerà una sezione audio totalmente digitale. Un nuovo processore permetterà di ridurre la latenza e di incrementare la risoluzione.

,

In attesa di conoscere informazioni più accurate sulla prossima console Microsoft, continuano le indiscrezioni sulle specifiche hardware della Xbox 720 (nome in codice Durango) che verrà annunciata il 21 maggio. Questa volta il sito VGLeaks ha pubblicato i dettagli sull’architettura audio, dopo aver svelato le caratteristiche delle CPU AMD e di Kinect 2.0.

I giochi compatibili con la futura Xbox potranno sfruttare la potenza della CPU per la decodifica audio, ma le operazioni più pesanti verranno affidate ad una specifica sezione hardware, denominata SHAPE (Scalable Hardware Audio Processing Engine), che si occuperà dell’esecuzione di quasi tutte le funzionalità audio, in collaborazione con altri tre processori. SHAPE è in grado di elaborare blocchi composti da 128 campioni audio a 24 bit e 48 kHz, offrendo dunque una maggiore risoluzione e una minore latenza rispetto all’attuale Xbox 360. Il processore audio è formato da sei blocchi funzionali, ognuno dei quali svolge un determinato compito (decodifica, mixer, buffering, compressione, scaling, equalizzazione e filtraggio).

Il nuovo processore audio SHAPE integrato nella Xbox 720.

Il nuovo processore audio SHAPE integrato nella Xbox 720.

L’Audio Control Processor (ACP) si occupa dello scheduling e della gestione degli altri processori, mentre l’Audio Scalar Processor (ASP) esegue le operazioni scalari in virgola mobile e le operazioni vettoriali sugli interi (codec audio e chat). Infine, l’Audio Vector Processor (AVP) esegue operazioni vettoriali in virgola mobile ed è progettato per la cancellazione dell’eco multicanale e la riduzione dei rumori per l’input audio di Kinect.

La Xbox 720 supporta unicamente l’audio digitale attraverso le uscite HDMI 14.a e ottica S/PDIF. HDMI 1.4a consente la riproduzione audio in alta definizione su 7.1 canali PCM, quindi senza nessuna compressione. Durango supporta anche la decodifica in hardware dei formati compressi XMA2 e xWMA, mentre i formati ADPCM, MP3 e OGG vengono elaborati via codec software eseguiti dalla CPU. Microsoft svelerà tutte le informazioni nel corso della conferenza prevista per il 21 maggio. Durante l’evento organizzato al The Galen Center di Los Angeles (10 giugno) ci sarà invece più spazio per i nuovi giochi.

Fonte: VGLeaks • Immagine: Microsoft • Notizie su: , ,