QR code per la pagina originale

Conferme per Android 4.3 JB al Google I/O

Probabile l'arrivo di Android 4.3 Jelly Bean e non di Android 5.0 Key Lime Pie: conferma da un dipendente di bigG a una settimana dal Google I/O 2013.

,

Pare sempre meno probabile poter assistere la prossima settimana alla presentazione di Android 5.0 Key Lime Pie, in occasione dell’evento Google I/O 2013, nonostante le molte indiscrezioni circolate nei mesi scorsi. Da qualche settimana si parla con insistenza della release Android 4.3 Jelly Bean, anche se i dettagli sulle novità introdotte scarseggiano. Un nuovo indizio sul nome del prossimo aggiornamento per la piattaforma mobile arriva oggi dalla pagina G+ di Romain Guy, dipendente bigG.

Il messaggio è tanto chiaro quanto sintetico: “Google I/O si avvicina, sto lavorando alle slide”, essendo accompagnato da un’immagine (visibile in apertura) che mostra un vasetto pieno di jelly bean e con la testa della mascotte Android. Una mezza conferma dunque, questa volta da una fonte che è possibile etichettare come ufficiale. Dai commenti al post trapela una certa delusione per l’attesa tradita. Una major release è solitamente accompagnata da novità significative sia in termini di funzionalità che per quanto riguarda l’interfaccia, mentre la terza versione di JB potrebbe introdurre miglioramenti e caratteristiche meno importanti di quanto sperato.

Nei giorni scorsi era stata HTC a parlare indirettamente di Android 4.3 Jelly Bean, pubblicando informazioni sulle specifiche Bluetooth Low Energy e sulle librerie grafiche OpenGL ES 3.0. Risulta a questo punto piuttosto difficile capire il significato dell’artwork (allegato di seguito) condiviso a inizio dicembre da Manu Cornet, altro dipendente Google, che mostra chiaramente il droide verde intento ad azzannare una fetta di torta al limone.

L'evoluzione di Android, artwork di Manu Cornet

L’evoluzione di Android, artwork di Manu Cornet

È possibile che il gruppo di Mountain View abbia scelto di rimandare l’esordio di KLP per non rendere ancora più marcato il problema relativo alla frammentazione, semplificando così il lavoro dei produttori impegnati nella realizzazione e nel rilascio degli aggiornamenti. Tra una settimana esatta verrà sciolto ogni dubbio, con il keynote in programma per la prima giornata del Google I/O 2013.