QR code per la pagina originale

Glassup, gli occhiali italiani anti-Google Glass

Presentati i GlassUp, ovvero i primi occhiali per la realtà aumentata prodotti in Italia. Sfideranno i Google Glass da febbraio 2014 al prezzo di 299 euro.

,

Sono appena stati presentati i primi occhiali per la realtà aumentata prodotti in Italia. Il loro nome è GlassUp e sono stati realizzati dall’omonima startup nata nel 2011 da Francesco Giartosio, Gianluigi Tregnaghi e Andrea Tellarin. Debutteranno sul mercato a febbraio del prossimo anno, al prezzo di 299 euro. Andranno a competere direttamente con gli attesi Google Glass, che verranno lanciati più o meno nello stesso periodo.

I GlassUp si connettono allo smartphone via Bluetooth e diventano un secondo schermo del telefono stesso, «lasciando scorrere davanti ai nostri occhi la moltitudine di informazioni che altrimenti dovremmo leggere sul display del proprio dispositivo», si legge nella nota condivisa dalla società. Il sistema trasmette le immagini all’occhio di chi li indossa tramite il display, lente, prisma e LED, mentre l’elaborazione dei testi è gestita da un circuito composto da batteria, memoria, bluetooth e touchpad, tramite cui sarà possibile impostare i filtri desiderati.

Ne conseguirà «un’esperienza d’uso piacevole e non invasiva: l’utente non è costretto a spostare lo sguardo ma legge i messaggi monocromatici su sfondo trasparente, continuando ad osservare la realtà circostante». Tramite gli occhiali, si potrà fruire di social network, email, navigazione sul Web, sport, turismo e molto altro. Leggeri ed ergonomici, il design dei GlassUp è accurato e presto giungeranno anche altri modelli trendy volti a meglio soddisfare coloro i quali desiderano degli occhiali casual, sportivi, più business-oriented o high-tech. Pesano solo 65 grammi e saranno compatibili con iPhone, smartphone Android e Windows Phone.

Per migliorare i GlassUp, il team responsabile del progetto ha appena avviato una campagna di fundraising su Indiegogo. Fino all’8 agosto sarà possibile sostenere il progetto con una somma minima di 25 dollari a una massima di 2500 dollari; tante le ricompense messe a disposizione per coloro i quali parteciperanno alla campagna.

Notizie su: