QR code per la pagina originale

StartupBus Italia: il programma completo

StartupBus: un bus di giovani, idee ed entusiasmo parte da Napoli e va verso Vienna per portare le startup italiane in una competizione europea.

,

Con la partenza dello StartupBus, prende il via un progetto che unirà il sud (Napoli) al nord Italia (Milano), andando quindi a cucire l’Italia al cuore dell’Europa (Vienna). La strada in sé unirà i puntini di un paese che sulle startup vuol costruire una ambizione, non sempre con sforzi organici e coordinati, ma sicuramente con grandi ambizioni e spirito di iniziativa.

Il programma dello StartupBus viene dunque a farsi carico di tutta una serie di valori e significati che, tappa dopo tappa, vanno a delineare la strada che dovranno compiere in parallelo 25 ragazzi e le singole idee di ogni team venutosi a formare. Cogliere il valore delle singole tappe sarà uno degli elementi cruciali che le squadre dovranno dimostrare, poiché la bontà definitiva delle idee sarà in buona sostanza la sommatoria dei passi avanti compiuti. Il percorso di crescita sarà insomma la misura delle potenzialità da esprimere, delle capacità di interiorizzare e della capacità di mettere sul campo esperienza e organizzazione.

StartupBus: il programma completo

24 ottobre: Napoli

StartupBus a Napoli

Il bus ha deciso di partire da Napoli in quanto punto nevralgico del sud dell’Italia. Il programma? Una Conferenza Stampa per scoprire l’evento, un kick-off meeting per incontrare Na’Startup per cominciare l’avventura.

La tappa di Napoli è il preliminare dell’intera operazione: il progetto viene presentato in collaborazione con Na’startup e per mano dei relatori Pano Kroko e Joushua Mwrence (TBC). La scintilla scocca qui: i 25 ragazzi incrociano gli sguardi per la prima volta e possono iniziare a tessere la trama su cui, a partire dal giorno successivo, verrà dato il via ai lavori.

25 ottobre: L’Aquila

StartupBus a L'Aquila

Con la collaborazione dell’associazione L’Aquila che rinasce e presso gli uffici di StrangeOffice, scopriremo quali sono le realtà che lavorano per rilanciare L’Aquila imparando a strutturare un business model che porti un vero valore aggiunto alla vostra impresa.

Il passaggio per L’Aquila è uno dei momenti di maggior significato dell’intero percorso ed è la prima vera tappa del viaggio del bus: i ragazzi possono scoprire quali realtà stanno lavorando per lanciare la città abruzzese e questo è il luogo deputato per imparare a strutturare un business model in grado di rappresentare il vero valore aggiunto dell’impresa nascente. Tra i relatori si segnala il sindaco Massimo Cialente, colui il quale ha oggi in mano la responsabilità di giudicare quali siano i progetti più validi ed opportuni per utilizzare al meglio i fondi della ricostruzione: sotto i suoi occhi i modelli di business sono il valore unico e vero ai fini del giudizio di opere, progetti e idee. Per i progetti dello StartupBus è questo un primo vero banco di prova, nonché il primo fondamentale trampolino in vista delle tappe successive, presso cui anche la responsabilità sociale di ogni singolo progetto verrà ad avere un ruolo fondamentale ai fini del giudizio complessivo sul lavoro compiuto

25 ottobre: Firenze

StartupBus a Firenze

Capitale del Dolce Stil Novo, Firenze è la meta ideale per imparare come lavorare in modo creativo ed elegante, coniugando estetica e praticità. I Buspreneur avranno modo di seguire i consigli degli esperti di NanaBianca, acceleratore italiano di prestigio, e delle loro Startup.

Nel percorso dello StartupBus, Firenze rappresenta il luogo in cui la forma deve incontrare la sostanza per proseguire assieme il percorso in modo organico. Presso gli uffici NanaBianca i progetti dei ragazzi divengono pertanto entità a tutto tondo, dotate di una propria fisicità e di una propria estetica. Perché “utile” e “bello” non possono rimanere elementi distinti in un mondo dove i due aspetti sono spesso sovrapposti, coincidenti, addirittura in grado di identificarsi l’un l’altro. Solo un processo organico di ideazione, progetto e creazione può portare all’ottenimento di un risultato all’altezza delle aspettative del mercato: in questo la forma si fa sostanza e la sostanza si fa forma, il tutto all’interno di un approccio olistico al problema e alle possibili soluzioni.

26 ottobre: Bologna

StartupBus a Bologna

Città universitaria, Bologna é da sempre fulcro di innovazione e ricerca, luogo dove i giovani talenti italiani trovano spazio per sviluppare le loro scoperte. Grazie alla collaborazione con WCAP, i nostri partecipanti potranno seguire un workshop che possa aiutarli a incrementare il loro prodotto.

Bologna “la dotta”, dove ricerca e innovazione fanno parte del DNA cittadino ormai da secoli. Le idee in viaggio sullo StartupBus fanno visita al Working Capital Telecom Bologna per compiere un ulteriore passo avanti attraverso un workshop formativo: un ulteriore tassello di cui far tesoro in vista del passo decisivo verso le prime fondamentali verifiche.

26 ottobre: Milano

StartupBus a Milano

Gli investitori più influenti al mondo parlano inglese, non italiano. Per questo è fondamentale essere in grado di presentare la propria idea in inglese. Chi vincerà la Tie Break competition di Fluentify, aggiudicandosi la possibilità di presentare la propria idea ad un vero investitore di Londra, in 7 minuti?

Una volta strutturata l’idea, va venduta: a un investitore, prima ancora che ad un pubblico. E siccome l’investitore vorrà discuterne presumibilmente in lingua inglese, ecco che la capacità di far passare la bontà delle proprie creazioni sarà direttamente proporzionale alla propria capacità di relazionarne i contenuti. La Tie Break Pitch Competition diventa dunque sì un esame, ma anche un modo per capire quali siano i tasti da toccare, come farlo e come sfruttare un nuovo slang per esaltare le proprie creatività: l’agenda prevedere relatori quali Zeno Tomiolo, Giacomo Moiso (Fluentify), Matteo Bartolomeo (Make a Cube), Enrico Pandian (Prezzi Pazzi), Luisa Miraldi (Ninja Marketing), Elena Lavezzi (Uber), Andrea Crociani (AirBNB) e Serge Escudé (PerMicroLab).

27 ottobre: Treviso

StartupBus a Treviso

Il mondo di H-Farm accoglie gli startupper ed offre loro un nuovo bagaglio di indicazioni per raggiungere al meglio l’obiettivo “Vienna”. Ultima tappa italiana, quindi, prima del palcoscenico europeo: i giochi son fatti, le idee sono confezionate, ma il passaggio in H-Farm può consegnare una visione più europea alla prospettiva dei singoli partecipanti: il passo successivo è il passaggio del confine.

28-29 ottobre: Vienna

StartupBus a Vienna

Arrivo a Vienna, incontro con i team degli altri bus, semifinali, wild card, finali e premiazioni al Piooners Festival.

Notizie su: ,