QR code per la pagina originale

Windows Phone, le app stanno sparendo

Microsoft si appresta a lanciare Windows 10 Mobile ma intanto diminuiscono le applicazioni di qualità dal Windows Store per gli smartphone Lumia

,

I risultati deludenti in termini di vendite degli smartphone Windows nell’ultimo trimestre fiscale non sono solo l’unica brutta notizia per la divisione mobile di Microsoft. Nonostante la volontà di rinnovare l’esperienza mobile degli smartphone con il lancio di Windows 10 Mobile, tutti gli attuali utenti Windows Phone devono fare i conti con un ecosistema software che si sta riducendo sempre di più, soprattutto sul fronte delle applicazioni di qualità.

Nonostante l’impegno di Microsoft, gli sviluppatori non hanno voluto intervenire investendo per realizzare applicazione nuove o di maggiore qualità. Anzi, molte software house hanno iniziato a rimuovere le loro applicazioni dal Windows Store. Per esempio, tra le ultime recenti defezioni si menziona l’applicazione Mint che ha fatto arrabbiare moltissimo gli utenti Lumia. Mint segue alla scomparsa dallo Store di app di nomi illustri come American Airlines, Chase Bank, Bank of America, NBC, Pinterest e Kabam. Tra le motivazioni che hanno portato alla rimozione delle applicazione dalla Store lo scarso numero di utenti Windows. Comunque, quale fosse il reale motivo di queste scelte, trattasi tutti di passi indietro nella rincorsa dell’ecosistema di Windows verso gli altri sistemi operativi mobile.

Curiosamente, non sono solamente stati i produttori di terze parti a rimuovere le loro applicazioni ma anche Microsoft stessa che ha rimosso alcuni applicativi MSN e di Nokia. Inoltre, molte delle sue applicazioni di punta come Skype e Office sono oggi migliori su iOS o Android anche se va detto che con Windows 10 Mobile questo squilibrio sarà risolto. Tuttavia, al momento, la migliore esperienza d’uso dell’ecosistema dalla casa di Redmond si può trovare solamente nei dispositivi non di Microsoft.

Con l’arrivo di Windows 10 Mobile alcune importanti software house come Facebook e Twitter hanno dichiarato che si impegneranno a portare le loro app sulla nuova piattaforma ma questo non potrà bastare se molti degli sviluppatori che hanno girato le spalle a Microsoft non decideranno di tornare sui loro passi. Per incentivare l’arrivo di nuovi sviluppatori Microsoft sta lavorando per semplificare le conversioni delle applicazioni iOS ed Android in applicazioni universali per Windows 10 ma al momento l’accoglienza è stata tiepida e non c’è stato ancora nessun grande annuncio in tal senso.

Dare la colpa solo agli sviluppatori non è, però giusto. Microsoft non ha, infatti mai garantito quella stabilità di sviluppo che le software house chiedevano. Tutte le app per Windows Phone 7 dovettero essere riconvertite o riscritte da zero con l’arrivo di Windows Phone 8 e con il sopraggiungere di Windows Phone 8.1 che andava finalmente a colmare molte lacune della piattaforma, Microsoft ha deciso di ricominciare nuovamente da capo con Windows 10 Mobile.

Con l’arrivo di Windows 10 Mobile finalmente dovrebbe arrivare quindi una certa stabilità operativa. Nei prossimi mesi, dunque sarà possibile verificare se la nuova piattaforma saprà fare breccia nell’interesse delle software house e degli sviluppatori.

Fonte: The Verge • Immagine: WCCF • Notizie su: , , ,