Telecom Italia: l’ADSL scende sotto i 20 euro

L’ADSL di Telecom Italia scende sotto i 20 euro mensili: il gruppo ha infatti predisposto un profilo tariffario per connettività a 640 kbps di velocità massima in download. Dal 17 Giugno attivi anche particolari sconti per gli altri provider

Un piccolo annuncio nascosto tra le news del sito 187.it apre le porte ad un nuovo tipo di offerta ADSL per l’utenza italiana: «dal 1° luglio 2005 sarà commercializzata Alice Flat, la nuova offerta ADSL di Telecom Italia per il mercato residenziale, per navigare senza limiti ad un prezzo eccezionale: solo 19,95 € al mese (IVA inclusa)». Il comunicato continua informando circa le caratteristiche proprie della nuova offerta:

  • «velocità fino a 640 kbps in download e 256 Kbps in upload»
  • «traffico Internet 24 ore su 24 incluso»
  • «1 casella e-mail da 100 MB con protezione Antispam e Antivirus»
  • «Personal Area da 100 MB per creare il proprio sito web»
  • «possibilità di inviare 10 SMS al giorno dal portale servizi Alice»
  • «utilizzo gratuito di Alice ti aiuta, il programma che ti aiuta ad identificare e risolvere problemi legati alla connettività internet e alla posta elettronica»

L’offerta non sarà immediatamente estesa a tutti gli utenti, ma al momento si contano sull’intera superficie nazionale soltanto 185 centraline abilitate. E mentre la nuova offerta viene presentata all’utenza, scatta anche un piano promozionale nei confronti dei provider che, in qualità di clienti, si rivolgono a Telecom Italia per ottenere la connettività da rivendere poi sul mercato. Il piano tariffario Telecom a 19.95€ potrebbe dunque essere presto replicato (ed ulteriormente limato al ribasso) da altri provider.

Per un muro che cade, altri handicap molto vincolanti continuano a gravare sull’utenza italiana: l’ADSL continua ad essere un problema per chi non ne ha accesso, e l’abbassamento dei prezzi moltiplica il gap nei confronti dei territori tagliati fuori dalle politiche economiche del gruppo Telecom; la velocità di punta della nuova offerta è di appena 640 kbps in download e 256 in upload, numeri quantomeno imbarazzanti rispetto ad esempio alla contestata offerta Telecom Italia in Francia (8mbit/s a 15 euro al mese). Si attendono ora maggiori dettagli sull’offerta prima di poter stilare un giudizio complessivo sui cambiamenti che tale nuovo profilo “flat” potrà apportare sui comportamenti dell’utenza e della concorrenza.

Ti potrebbe interessare