QR code per la pagina originale

Internet Explorer 7 ufficialmente disponibile

Internet Explorer 7 è ufficialmente disponibile dopo oltre 1 anno dal primo annuncio di Bill Gates. Il browser è radicalmente diverso dal predecessore e punta molto soprattutto sulla sicurezza. Paradossalmente, però, una prima falla è già stata scoperta

,

Era il Febbraio del 2005: impossibilitato a negare l’impeto dell’avanzata di Firefox, Microsoft ha dovuto fare ammenda dei propri errori annunciando di voler lavorare ad un nuovo Internet Explorer 7 in grado di rilanciare il browser avente il quasi totale controllo del mercato. Ottobre 2006, Internet Explorer 7 è in distribuzione. Nel frattempo molti problemi per IE6 (nato nel 2001), una lunga serie di beta test per IE7, l’avvicinarsi della nuova versione di Firefox 2.0. La guerra dei browser è ricominciata.

Installazione IE7

Installazione IE7

L’annuncio ufficiale arriva da Dean Hachamovitch tramite il blog degli sviluppatori del browser (di per sè, proprio il blog è probabilmente la prima grande novità portata in Microsoft da IE7). Il 18 Ottobre era stato additato come data probabile già nei giorni precedenti e, alcune ore prima del rilascio da parte di Microsoft, una versione personalizzata sul brand Yahoo era già in distribuzione creando un piccolo caso. Questione di poche ore ed il file Microsoft è stato messo a disposizione (14.7 Mb il download necessario per i possessori di Windows XP SP2). Questione di pochi giorni e Internet Explorer 7 arriverà automaticamente sul pc degli utenti in qualità di update di sicurezza. L’installazione del browser richiede peraltro la verifica della bontà del software installato nel pc: upgrade vietato, dunque, ai possessori di copie pirata del sistema operativo.

Internet Explorer 7 con Google Toolbar

Internet Explorer 7 con Google Toolbar

Le novità del nuovo IE7 le si conoscono ormai da tempo. Grande attenzione è stata riposta in particolare sulla sicurezza, vero grande tallone d’Achille del browser predecessore, vero grande fulcro su cui ha fatto leva Firefox per imporre la propria crescita.

Internet Explorer 7.0.5730.11

Internet Explorer 7.0.5730.11

In particolare IE7 è dotato di un avanzato filtro anti-phishing in grado di monitorare la navigazione per segnalare all’utente situazioni di potenziale pericolo. Grandi cambiamenti sono stati inoltre introdotti nell’interfaccia grafica, mentre totalmente rivoluzionata è l’aderenza agli standard del web (qualcosa che prima era una sorta di optional con IE6). Una delle grandi novità di IE7 è il tabbed browsing, caratteristica che prende a modello la paritetica navigazione introdotta primariamente in Firefox ed Opera ed oggi completamente integrata in Explorer. Supporto RSS, zoom, ClearType (per una migliore lettura a schermo) e nuove capacità di stampa completano il quadro delle novità più importanti della nuova versione. La versione distribuita è esclusivamente in lingua inglese: le versioni dedicate ai singoli idiomi saranno disponibili entro poche settimane a partire dalle lingue araba, francese, spagnola, tedesca e giapponese.

Paradossalmente, come a sottolineare il fatto che in tema di sicurezza non è mai opportuno abbassare la guardia, a poche ore dal rilascio del browser una prima vulnerabilità è già stata trovata e segnalata da Secunia. Un problema con gli URI di tipo “mhtml:” permette infatti ad un sito web appositamente ideato di trovare specifico materiale nella cache del browser, identificando dunque materiale potenzialmente sensibile su cui affondare eventuali truffe. Un proof-of-concept è disponibile sull’apposita scheda SA22477. Il pericolo è molto limitato per stessa ammissione di Secunia, ma il caso è comunque quantomeno emblematico.

Video:Firefox Reality