QR code per la pagina originale

Xiaomi Redmi 6 Pro, prime immagini ufficiali

Il Redmi 6 Pro, che Xiaomi annuncerà lunedì, ha uno schermo con notch da 5,84 pollici, processore Snapdragon 625, 3/4 GB di RAM e dual camera posteriore.

,

Xiaomi si appresta ad annunciare due nuovi dispositivi durante un evento organizzato in Cina. Insieme al Mi Pad 4 verrà presentato il Redmi 6 Pro, uno smartphone di fascia media con schermo 19:9, doppia fotocamera posteriore e una batteria di grande capacità. Un sito cinese ha svelato le principali specifiche e pubblicato alcune immagini ufficiali.

Il rapporto di aspetto 19:9 è una chiara indicazione del design scelto dal produttore cinese. Lo schermo del Redmi 6 Pro ha infatti un notch nella parte superiore per fotocamera frontale, auricolare e sensori. Il display ha una diagonale di 5,84 pollici e risoluzione full HD+ (2280×1080 pixel). La dotazione hardware comprende un processore octa core Snapdragon 625, affiancato da 3 o 4 GB di RAM e 32/64 GB di memoria flash, espandibile con schede microSD fino a 256 GB. Sul retro del telaio in alluminio ci sono il lettore di impronte digitali e la dual camera con sensori da 12 megapixel (Sony IMX486) e da 5 megapixel (Samsung S5K5E8), abbinati ad obiettivi con apertura f/2.2.

La fotocamera frontale ha invece una risoluzione di 5 megapixel. La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11a/b/g/n, Bluetooth 4.2, GPS e LTE. Lo slot ibrido può ospitare contemporaneamente due nano SIM e la microSD. Dalle immagini non è chiaro, ma dovrebbero esserci anche la porta micro USB e il jack audio da 3,5 millimetri. Non manca il sensore ad infrarossi, come sugli altri smartphone di Xiaomi. La batteria ha una capacità di 4.000 mAh.

Il sistema operativo sarà sicuramente Android 8.1 Oreo con interfaccia MIUI 10. Sono previsti cinque colori al lancio: nero, blu, rosso, oro e oro rosa. Il prezzo della versione con 3 GB di RAM e 32 GB di storage è 999 yuan. Per avere la conferma dal produttore non resta che attendere l’annuncio di lunedì.

Fonte: Fonearena • Immagine: Fonearena