QR code per la pagina originale

Samsung e Niantic su un gioco di Harry Potter?

Pare che Samsung sia pronta a investire un'onerosa cifra per un progetto su Harry Potter, in collaborazione con Niantic.

,

Grazie a una recente partnership con Epic Games, che gli permette di preinstallare Fortnite su Galaxy Note 9, Samsung sembra adesso puntare gli occhi su un altro sviluppatore di successo dell’industria videoludica: Niantic, il noto team dietro Pokémon GO.

Il gigante coreano sembrerebbe pronto a mettere sul piatto ben 40 milioni di dollari, ma i progetti che ha in mente che non hanno niente a che vedere con i mostriciattoli tascabili. Pare piuttosto che uno di questi riguardi Harry Potter, celebre maghetto inglese nato dalla fantasia di J. K. Rowling: per essere precisi, sembrerebbe che il gioco in questione possa trasformare la S Pen in una bacchetta magica. Attualmente non è chiaro se si tratti di una funzionalità aggiuntiva per Harry Potter: Wizards Unite (la cui distribuzione è prevista per il 2019) o di un titolo separato.

Anche il primo gioco di Niantic, Ingress, farebbe parte dell’accordo. La killer app di Niantic al contrario, Pokémon GO, non verrebbe inclusa nella collaborazione con Samsung. A quanto sembra, l’accordo potrebbe essere annunciato prima della fine di quest’anno, anche se pare che nessuna delle due aziende abbia fretta di procedere: l’impressione è che siano interessate a vedere un po’ di progressi sul piano tecnico prima di fare un annuncio ufficiale.

Non sorprenderebbe assistere a un annuncio in concomitanza con Samsung Galaxy S10, che potrebbe aver luogo al Mobile World Congress del prossimo anno. Sebbene al momento non ci siano ulteriori dettagli, la collaborazione arriverebbe in un momento in cui Niantic e Samsung hanno un disperato bisogno l’una dell’altra: la prima ha bisogno di raccogliere soldi per supportare una IPO, la seconda sta cercando di differenziarsi dai competitor nel settore mobile.

Fonte: GSMArena • Immagine: Pixabay