QR code per la pagina originale

Cookie Netflix: come funzionano

Ecco quali sono e a cosa servono i cookie che Netflix copia sul dispositivo dell'utente quando viene effettuato l'accesso al servizio di streaming.

,

Tutti i siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sul computer degli utenti. Questi piccoli file permettono al server del sito di ricordare determinate preferenze, ad esempio le impostazioni dell’interfaccia, semplificando quindi la personalizzazione del servizio. Netflix sfrutta tre tipi di cookie per vari scopi. Su smartphone e tablet vengono usati anche gli identificatori di dispositivo.

I cookie di Netflix

I cookie essenziali sono indispensabili per usufruire del servizio di streaming, quindi non possono essere rifiutati dall’utente. Questi cookie servono a Netflix per verificare l’identità degli abbonati quando accedono tramite sito web o app, per applicare le condizioni di utilizzo, per prevenire frodi e per garantire la sicurezza del servizio, mentre Evidon (ex Ghostery) li utilizza per il controllo della privacy.

I cookie funzionali e di performance non sono indispensabili, quindi l’utente può esercitare l’opt-out, ovvero evitare il salvataggio sul computer o sul dispositivo mobile. Netflix usa questi cookie per ricordare le preferenze, evitando l’inserimento di informazioni già fornite (ad esempio durante la fase di registrazione). Sono inoltre utilizzati per determinate metriche (pagine più popolari, tassi di conversione, statistiche sulla visione, accessi tramite banner e altro) e per condurre ricerche di mercato. Le aziende di terze parti sono Google (AdWords e DoubleClick), Facebook e Twitter.

Ci sono infine i cookie e identificatori di dispositivo reimpostabili che vengono solitamente sfruttati per inviare o mostrare pubblicità basata sugli interessi personali. Anche per questi cookie esiste l’opzione opt-out, ma le inserzioni potrebbero essere visualizzate ugualmente, sebbene non basate sugli interessi personali.

Insieme ai cookie Netflix utilizza i web beacon. Lo scopo è lo stesso, ovvero profilare gli utenti, monitorare il traffico e le azioni compiute sul sito. Nelle impostazioni del browser ci sono le opzioni per cancellare i cookie manualmente o alla chiusura. Esiste anche la possibilità di bloccare totalmente i cookie di terze parti, ma ciò potrebbe impedire il corretto funzionamento del servizio.