QR code per la pagina originale

Google Maps, integrazione di bici e ride sharing

Google Maps, celebre app di mappatura e navigazione di BigG, sarà presto arricchita da opzioni di ride sharing e percorsi per le bici.

,

Google Maps si prepara ad arricchirsi di nuove informazioni utili agli utenti: introdurrà infatti l’integrazione di bici e servizi di ride sharing nei viaggi con mezzi pubblici.

In sostanza, se verrà effettuata una ricerca utilizzando la celebre app di mappatura e navigazione sarà possibile vedere le opzioni di ride sharing incluse quando la stazione più vicina è troppo lontana per essere raggiunta a piedi. Allo stesso modo, verranno visualizzati anche percorsi con suggerimenti per bici in determinate tratte. Le nuove opzioni di navigazione ibrida includeranno informazioni utili come il costo dei percorsi di rideshare, nonché i tempi di attesa e le condizioni del traffico. L’utente avrà inoltre la possibilità di specificare il proprio fornitore di rideshare preferito e di scegliere il metodo di rideshare che preferisce. I ciclisti riceveranno indicazioni stradali specifiche sulle migliori strade da percorrere con le bici.

Google (immagine: Google).

Tutte le informazioni disponibili verranno usate per fornire un tempo stimato d’arrivo, affinché gli utenti possano decidere con consapevolezza quale percorso e modalità di trasporto scegliere a seconda di quando bisogna raggiungere la meta. Per esempio, le nuove informazioni potrebbero essere oltremodo utili per la copertura dei cosiddetti “primo e ultimo miglio”, vale a dire la distanza da percorrere dall’ultima stazione dei mezzi pubblici alla destinazione finale. BigG afferma che l’integrazione di bici/ride sharing arriverà su Android e iOS nel corso delle prossime settimane in 30 Paesi, ma al momento non si sa quali.

Intanto il colosso della ricerca è stato superato da Baidu, gigante della tecnologia cinese, nel mercato degli smart speaker. Entrambe le aziende rimangono un gradino sotto Amazon, che domina incontrastata la vetta della classifica di vendita di altoparlanti intelligenti.

Inoltre, la società di Mountain View ha dedicato un delizioso Easter Egg a Il mago di Oz, per celebrare gli ottant’anni della pellicola diretta da Victor Fleming.