QR code per la pagina originale

DJI Mavic Mini ufficiale: prezzo e caratteristiche

DJI ha finalmente svelato Mavic Mini, il drone ultra leggero dal peso di soli 249 grammi, costa 399 euro.

,

Gli appassionati lo aspettavano e diverse informazioni erano già trapelate, ma ora è ufficiale: DJI Mavic Mini è stato presentato ufficialmente con caratteristiche e prezzi. Si tratta di un drone pieghevole dal peso di soli 249 grammi, che arricchisce la vasta gamma di droni DJI con questo modello ancora più piccolo. Il prezzo è di 399 euro (Compra su Amazon), quindi è adatto a chi vuole spendere meno e avere allo stesso tempo un drone più trasportabile. C’è poi la versione Fly More che comprende diversi accessori utili (come due batterie in più) al prezzo di 499 euro.

A parte il peso e il prezzo più contenuto rispetto al Mavic Pro, di cui ne ricalca il design, DJI Mavic Mini grazie al suo peso piuma non è soggetto ai limiti imposti dai diversi enti che regolano il settore dell’aviazione, che impongono di avere brevetti e autorizzazioni. Insomma per pilotarlo non si dovrà ottenere il cosiddetto patentino a partire da loglio 2020, periodo in cui anche in Italia sarà applicato il regolamento europeo.

Per guidare questo piccolo ma potente drone bisognerà ovviamente a rispettare gli spazi di volo AIP ENAV consultabili a questo indirizzo. A parte divieti locali imposti per la pubblica sicurezza, un drone con un peso inferiore ai 250 grammi anche con il regolamento europeo potrà volare su persone non informate, ma non assembrate.

Parlando di caratteristiche, DJI Mavic Mini consente una ripresa video in 2,7K a 30 fps e 1080p a 60 fps, oltre a scattare foto da 12 megapixel grazie a un sensore da 1/2,3 pollici. La fotocamera viene stabilizzata da una sospensione motorizzata a tre assi, per video più fluidi e perfetti per essere condivisi. Con la nuova app DJI Fly si possono può accedere a modalità di volo pre-impostate.

DJI

Il drone sale in posizione verticale e si muove intorno al soggetto da un’altezza e distanza fissa, anche con una spirale in salita. Il peso inferiore fa aumentare anche la durata della batteria, che ora permette 30 minuti di volo continuo, ricaricabile in due ore con il connettore microUSB in dotazione, ma supporta anche la ricarica rapida da 18W. La necessità di abbassare il costo ai consumatori ha portato però ad alcune rinunce.

Non c’è il tracciamento attivo dei soggetti ed è assente anche il sistema di rilevamento degli ostacoli. Ci sono comunque tutti gli altri sistemi di navigazione tramite GPS come il ritorno automatico. Il drone riesce poi a trasmettere in tempo reale con la modalità FPV tutto ciò che riprende dalla fotocamera, direttamente sullo schermo dello smartphone, con un flusso video HD entro i 2000 metri di raggio. Infine c’è anche un controller con 2 ore e 30 minuti di autonomia, con due stick analogici rimovibili.