QR code per la pagina originale

Facebook nel cloud gaming, acquisisce PlayGiga

Facebook ha acquistato la società spagnola PlayGiga, startup che lavora nel cloud gaming in vista del 5G.

,

Facebook ha acquistato PlayGiga, startup con base a Madrid che si occupa di cloud gaming, come riporta CNBC. Già il giornale Cinco Dias aveva parlato una settimana prima di una possibile acquisizione da parte del colosso di Menlo Park, per la cifra di 78 milioni di dollari. Del resto il mercato del cloud gaming già si sta affollando di player importanti come il già disponibile Google Stadia, il futuro Microsoft xCloud e ci sono voci che vorrebbero anche Amazon in corsa con un servizio tutto suo.

La notizia è praticamente confermata, come ha fatto sapere la società sul suo sito ufficiale, con un messaggio che il futuro della startup sarà a Palo Alto:

Siamo entusiasti di annunciare che il team di PlayGiga si sta muovendo verso qualcosa di nuovo. Continueremo a lavorare sul cloud gaming, ma con una nuova missione. Vogliamo ringraziare tutti i nostri partner e clienti per il loro supporto nel corso degli anni.

PlayGiga è stata fondata nel 2013 e durante gli ultimi anni ha lavorato a una tecnologia che consente di giocare in streaming sulle reti 5G, oltre a una piattaforma che permette agli operatori telefonici di fornire questo servizio ai clienti.

 

Mark Zuckerberg vede quindi il settore del gaming come un mercato redditizio, infatti il primo passo è stato fatto nel 2014 con l’acquisizione di Oculus. Recentemente ha invece annunciato Horizon, un mondo in realtà virtuale.

In ogni caso rispetto ai giganti del cloud gaming, PlayGiga è una società di molto più piccola, ma prima dell’acquisizione aveva in programma di espandersi. Non c’è alcuna garanzia che Facebook utilizzerà l’acquisizione per lanciare un proprio servizio di cloud gaming, ma le relazioni di PlayGiga con i publisher e la tecnologia di streaming potrebbe aprire le porte a un servizio simile a Stadia.