QR code per la pagina originale

Huawei Mate Xs, annuncio al MWC 2020

Richard Yu, CEO di Huawei, ha confermato il lancio europeo del Mate Xs, versione aggiornata dell'attuale Mate X con processore Kirin 990 5G.

,

Il primo smartphone pieghevole di Huawei, annunciato al Mobile World Congress 2019 di Barcellona, viene attualmente venduto solo in Cina. Probabilmente non verrà distribuito in Europa, dove gli utenti potranno invece acquistare il successore Mate Xs che debutterà ufficialmente al MWC 2020.

Il CEO Richard Yu ha in realtà confermato l’arrivo di una versione europea dello smartphone pieghevole durante un’intervista concessa alla stampa francese, ma senza specificare quale modello verrà lanciato sul mercato (l’attuale o il nuovo). Sembra tuttavia improbabile la prima ipotesi, in quanto il Mate X verrebbe commercializzato poche settimane prima della presentazione del Mate Xs. Il debutto ufficiale del Mate X è stato posticipato per apportare alcuni miglioramenti, dei quali però Huawei non ha fornito nessun dettaglio. Probabilmente il produttore ha effettuato anche ulteriori test per confermare l’affidabilità del dispositivo.

Galleria di immagini: Huawei Mate X, le immagini

Il Mate Xs, che verrà annunciato al MWC 2020 di Barcellona, dovrebbe avere un design simile al primo modello, quindi uno schermo flessibile esterno. Il CEO ha promesso l’uso di materiali più resistenti e una cerniera migliore. Lo smartphone integrerà il nuovo processore octa core Kirin 990 5G con modem 5G integrato.

Per quanto riguarda il sistema operativo tutto dipenderà dalla decisione del governo statunitense. Huawei è ancora nella “blacklist” del Dipartimento del Commercio e può solo aggiornare i dispositivi già in commercio. Sui nuovi non può installare i servizi Google, in quanto non ha ricevuto la licenza Android.

La proroga concessa dall’amministrazione Trump scade a metà febbraio, pochi giorni prima l’inizio del MWC 2020. Il produttore cinese può tuttavia offrire i suoi HMS (Huawei Mobile Services), tra cui lo store AppGallery come alternativa al Google Play Store.