QR code per la pagina originale

Huawei, accordo con TomTom per app di navigazione

Huawei ha raggiunto un accordo con TomTom per distribuire app di navigazione che possano attingere alle mappe della nota società olandese.

,

Huawei non può più contare sulle app di Google (lo stesso Mate 30 ne è sprovvisto), come farà allora a fornire un navigatore efficiente ai suoi utenti attraverso gli smartphone? La risposta è da ricercarsi in TomTom, un partner non americano. La società olandese ha rivelato di aver stretto un accordo con Huawei per fornire mappe, dati di navigazione e monitoraggio del traffico per le app del colosso cinese. L’accordo sarebbe stato già concluso un po’ di tempo fa, secondo Remco Meerstra di TomTom, ma fino a oggi era stato tenuto segreto. La società ha rifiutato di fornire maggiori dettagli al riguardo.

Per chi non lo sapesse, Huawei è stato inoltre costretto a sviluppare il proprio sistema operativo per smartphone, dopo essere finito nella blacklist (anche su suggerimento del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump) americana lo scorso anno. Non è una sorpresa che Huawei abbia raggiunto un accordo come questo. Dopo essere finita sulla lista nera degli americani per presunti problemi di sicurezza, la società cinese ha dovuto trovare un partner noto a livello globale oppure accettare che il suo software di mappe fosse in un certo senso limitato.

  • Si può acquistare Huawei P30 Pro su Amazon a 699,90 €

Allo stesso tempo, si tratta di una grande novità: sebbene Huawei continuerà a non poter contare sulle app di Google (che sono molto gettonate soprattutto fuori dalla Cina), avrà comunque la possibilità di fare affidamento su un sistema di navigazione satellitare noto in tutto il mondo, che potrebbe garantire una certa affidabilità ai dispositivi con marchio cinese. Sarà interessante vedere come il navigatore sarà integrato negli smartphone.