QR code per la pagina originale

Coronavirus, una IA rileva 96% dei casi positivi

Alibaba ha sviluppato un'Intelligenza Artificiale che rileva i casi positivi di coronavirus con un'accuratezza pari al 96%.

,

Alibaba, conosciuta anche come la versione cinese di Amazon, ha sviluppato un’Intelligenza Artificiale in grado di identificare il nuovo coronavirus con un’accuratezza del 96% e molto più velocemente di un essere umano. L’algoritmo di diagnosi è stato sviluppato dall’Istituto di ricerca Damo Academy di Alibaba, istituito nel 2017. L’IA è stato testato su oltre 5.000 casi confermati di coronavirus: è risultato essere in grado di identificare le differenze nelle scansioni TC fra i pazienti infetti da Covid-19 e quelli con polmonite virale con una precisione pari al 96%.

L’utilizzo di questa nuova tecnologia potrebbe diventare, inoltre, particolarmente utile anche grazie alla velocità di diagnosi. Per completare il processo di identificazione, infatti, l’IA ha impiegato 20 secondi quando un medico impiega in media fra i 5 e i 20 minuti per analizzare una scansione, che talvolta può includere più di 300 immagini. I creatori dell’algoritmo hanno affermato che include anche “le più recenti linee guida per il trattamento dei casi di coronavirus e le ricerche pubblicate di recente”.

Alibaba ha affermato che oltre 100 ospedali nelle province di Hubei, Guangdong e Anhui, che hanno visto fra i più alti numeri di infezioni, adotteranno il nuovo sistema che potrebbe sul lungo termine alleviare la pressione degli ospedali cinesi, sopraffatti da pazienti. Un altro risvolto positivo è la possibilità per i medici di dedicare più tempo al trattamento di chi risulta contagiato.

Video:Microsoft e Alibaba: l’IA e la lettura