QR code per la pagina originale

Netflix rialza la qualità streaming in Europa

Netflix sta ripristinando la qualità dello streaming in Europa, dopo averla abbassata durante l'emergenza coronavirus.

,

Netflix sta ripristinando la qualità dello streaming in vari Paesi europei, dopo la richiesta dei mesi scorsi da parte del governo di ridurre l’utilizzo della larghezza di banda per evitare un eventuale collasso della rete.

Utenti in Danimarca, Norvegia, Germania e altri paesi avrebbero notato un aumento del bitrate. La società non ha detto quali Paesi hanno ripristinato la qualità dello streaming e quali ancora no, ma visto che adesso le persone non sono più costrette a stare in casa tutto il giorno passano meno tempo davanti al televisore e, di conseguenza, l’operazione è possibile.

Il commissario dell’Unione Europea Thierry Breton aveva invitato le piattaforme di streaming – tra cui Netflix e YouTube – a ridurre il loro carico sulle infrastrutture utilizzate in tutto il continente durante l’emergenza coronavirus. Netflix ha accettato di abbassare il bitrate riducendo del 25% tutto il traffico consumato sulla piattaforma in Europa.

La mossa si aggiungeva ad altri metodi che il colosso dello streaming utilizza dal 2011 per mantenere lo streaming stabile in aree con una larghezza di banda ridotta. Per esempio esempio, il servizio sfrutta uno strumento che regola automaticamente la qualità dello streaming video in base alla larghezza di banda accessibile.

Altri servizi di streaming probabilmente seguiranno l’esempio di Netflix; anzi, alcuni hanno già ripristinato la qualità dello streaming secondo i loro standard. Sembrerebbe infatti che Apple abbia rialzato il bitrate per garantire una maggiore qualità alle persone che utilizzano Apple TV+ già alla fine del mese scorso.

A proposito del colosso dello streaming, ecco una guida per scoprire come utilizzare Netflix Party.