QR code per la pagina originale

Tim: Adsl gratis per 400 mila famiglie, le condizioni

Tim porterà l’Adsl nelle case di 400mila persone che al momento hanno solo una linea fissa: non cambia il canone mensile, obbligatorio l’acquisto del modem

,

Tim ha deciso di regalare l’Adsl a quelle circa 400mila famiglie italiane, prevalentemente anziani, che dispongono solo di una linea fissa tradizionale. Si tratta di quegli abbonati che hanno il contratto Tim “voce” e che per un motivo o per un altro non sono mai passate ad un piano con una connessione. L’obiettivo è quello di fornire nuovi strumenti a chi, soprattutto dopo l’emergenza coronavirus, possa aver bisogno di servizi cui si accede obbligatoriamente tramite la Rete. Il lockdown ha infatti dato un’impennata ai servizi che consentono di effettuare videochiamate, ma ha rappresentato anche una spinta notevole verso il commercio elettronico.

Tim: Adsl gratis per gli utenti solo voce

Loro malgrado, dunque, tanti utenti che prima erano convinti di non averne bisogno, hanno toccato con mano l’importanza di avere una connessione ad Internet. Proprio per queste persone Tim ha pensato di regalare una linea (seppur con velocità limitata) pagando lo stesso canone attuale, ovvero 18,6 euro al mese. L’unica spesa sarà quella relativa al modem, che potrà essere acquistato dalla stessa Tim oppure in un negozio di elettronica fisico oppure online. La decisione di Tim è anche strategica, perché una volta provata una connessione non velocissima, molti utenti potrebbero chiedere di passare ad un piano più costoso con una connessione in fibra.

Le condizioni dettate da Agcom

L’ultima parola spetta però all’Agcom, che ha ricevuto la proposta dell’operatore di telefonia facendo riferimento all’articolo 82 del decreto Cura Italia. Al momento, non sembrano esserci impedimenti al progetto, ma serviranno comunque due settimana di consultazione con tutti i soggetti coinvolti, anche le associazioni dei consumatori. Di sicuro, il garante chiederà a Tim una comunicazione quanto più chiara possibile alle famiglie che accetteranno di aderire all’iniziativa, soprattutto quella relativa alla questione modem, che sarà a carico degli utenti finali. Inoltre, i 400mila utenti che non dispongono ancora della connessione ad Internet, dovranno essere contendibili anche da altri operatori, che devono poter fare agli stessi proposte concorrenziali. Infine, ciascun utente che accetterà la proposta, dovrà disporre di una disattivazione gratuita del servizio ove volesse rinunciarvi in seguito.

Un ulteriore vantaggio, infine, lo avranno le famiglie con ISEE inferiore a 8.112 euro che già pagano la metà per il canone telefonico mensile e hanno anche 30 minuti di chiamate gratis verso tutti i fissi nazionali.