Come usare la digitazione vocale gratuita di Google

Ecco come usare la Digitazione Vocale offerta gratuitamente da Google in tutti i documenti di Google Drive.

Parliamo di

I documenti di Google sono una risorsa preziosissima per chi ha bisogno di gestire i documenti nei formati che Microsoft ha contribuito a far diventare lo standard senza però doversi affidare alla suite Microsoft Office, a pagamento sia nella versione online che in quella software da installare.

Da qualche tempo Google ha iniziato ad offrire uno strumento particolarmente utile durante le chiamate o videochiamate, ma anche semplicemente quando si è di corsa e non si vuol perdere tempo a digitare: la digitazione vocale, gratuita e tutt’altro che perfetta.

Vi basterà parlare, o far parlare qualcuno, quando la funzionalità è attiva per lasciare a Google il compito di trascrivere in tempo reale quello che viene detto. Utile non soltanto per le riunioni di lavoro, ma anche per la didattica online, la digitazione vocale è attivabile da un qualsiasi documento di Google, a patto però che si stia usando il browser Chrome.

Full HD Reali

LarmTek Webcam HD

Alta risoluzione, alte prestazioni

LarmTek Webcam HD 1080p con otturatore per la Privacy, videocamera per PC Laptop con Webcam e Microfono per videochiamate Widescreen

Vediamo insieme come attivare l’opzione.

  • Aprire un documento di Google
  • Selezionare la voce Digitazione Vocale dal menu Strumenti
  • Dopo aver concesso l’autorizzazione ad usare il microfono, è sufficiente fare un click sull’icona del microfono e iniziare a parlare. Al resto penserà Google.
Google Trascrizione

Più precisa è la dizione, più il risultato sarà buono. Lo strumento, disponibile in decine di lingue, è tutt’altro che perfetto, ma dopo averlo utilizzato assiduamente per un paio di giorni possiamo confermarvi che offre comunque un valido aiuto e velocizza sensibilmente il lavoro: anziché trascrivere tutto quello che viene, a voi resterà soltanto il compito di sistemare la punteggiare e correggere gli inevitabili errori.

Ti potrebbe interessare