QR code per la pagina originale

Telegram: chat vocali illimitate nei canali

Telegram estende le chat vocali anche ai canali: come avviarle, invitare gli utenti e partecipare; è possibile anche registrare gli audio

,

L’effetto Clubhouse si sta abbattendo come un ciclone su app di messaggistica e social network: non è immune nemmeno Telegram, che introduce una novità importante. Dopo aver introdotto le chat vocali nelle chat di gruppo verso la fine del 2020, il blog ufficiale dell’applicazione annuncia l’espansione dello stesso strumento anche nei canali. WABetainfo, a tal proposito, aveva già pubblicato uno screenshot della nuova funzionalità, che non è l’unica innovazione che la società ha predisposto per i suoi utenti.

Come funzionano le chat vocali sui canali?

Le chat vocali che debuttano su canali e sono senza limiti: agli amministratori il compito di ospitarle con apertura a milioni di ascoltatori. Per avviarle, gli amministratori non devono fare altro che accedere al profilo del canale e selezionare Avvia chat vocale. Inoltre, ci sarà la facoltà oltre che di mandare in onda le chat vocali, anche quella di registrarle, salvarle e pubblicarle in modo da consentire agli utenti di ascoltarle anche in un secondo momento. Le chat registrate saranno riconoscibili dal fatto che di fianco al titolo sarà presente una lucina di colore rosso.

Telegram alza la mano

Le chat vocali nei canali non sono, come dicevamo, l’unica novità di Telegram. Ora c’è anche la funzione Alza la mano che consente agli ascoltatori di prenotare un intervento, che poi deve essere approvato dall’amministratore. Ogni chat vocale, per essere meglio riconoscibile ha anche un titolo e l’amministratore potrà creare un link di invito per aprirle con una doppia opzione: un link per lo speaker o gli speaker se fossero più di uno, e uno diverso per gli ascoltatori. Ciascun utente può partecipare con il proprio account personale o con il proprio canale. E non è tutto: una chat vocale è ascoltabile fino ad un certo punto per poi essere ripresa in un secondo momento dal punto esatto in cui era stata interrotta.

Video:iRobot Roomba 980: pulizie della casa via WiFi