WhatsApp, i messaggi vocali accelerati disponibili per tutti

La popolare applicazione di messaggistica istantanea rilascia per tutti gli utenti la versione definitiva dei messaggi vocali accelerati.

Parliamo di

WhatsApp è molto attiva in fatto di aggiornamenti per ottimizzare al meglio il software e implementare nuove funzioni per stare al passo di una concorrenza che si fa sempre più agguerrita. Dopo aver introdotto le chiamate e le videochiamate anche per chi utilizza il servizio da desktop, e a breve uno strumento per migrare le conversazioni da uno smartphone all’altro, per esempio, il servizio di proprietà di Facebook ha definitivamente abilitato la funzione per velocizzare l’ascolto dei messaggi vocali, fino a oggi disponibile solo in Beta e non per tutti gli utenti.

WhatsApp: accelerare i messaggi vocali

whatsapp accelerare ascolto audio
Come vi abbiamo anticipato circa due mesi fa, questa nuova funzione consente di velocizzare l’ascolto dei messaggi vocali in chat impostando il tipo di riproduzione su tre livelli, ovverosia normale a 1X, oppure 1,5X e 2X. Una volta avviato il tasto play, per cambiare la velocità di ascolto dei vocali basta pigiare sull’icona “velocizza”, appositamente introdotta sulla parte destra del messaggio, nella barra di scorrimento.

La feature al momento è disponibile solo su Android, ma a breve arriverà definitivamente anche su iOS e per la versione WhatsApp desktop. Per molti utenti questa nuova funzione di WhatsApp è una vera e propria “manna”: i messaggi vocali sono importanti su una piattaforma simile, soprattutto per chi non ha la possibilità in un determinato momento di digitare un testo particolarmente lungo.

Ma proprio per questo a volte vengono fuori dei file davvero parecchio estesi, al punto da scoraggiare chi lo riceve dall’ascoltarlo per intero o, addirittura, di avviarlo letteralmente. Adesso il “problema” sembra risolto, e anche a costo di rendere un po’ comiche le riproduzioni di chat per via della distorsione vocale conseguente al cambio di velocità di esecuzione del messaggio audio, alla fine almeno le possibilità che questi venga comunque ascoltato dall’interlocutore diventano decisamente maggiori.

Ti potrebbe interessare