QR code per la pagina originale

Incubo Feedburner per Google

Si moltiplicano online le segnalazioni dei malfunzionamenti legati a Feedburner, il sistema per la gestione dei feed oggetto di una complessa integrazione nei servizi di Google. Il team di sviluppo si difende, ma i disguidi sembrano continuare

,

Si sta rivelando molto più dolorosa e complessa del previsto l’integrazione di Feedburner nella gamma di servizi offerti da Google. Acquisito dal colosso delle ricerche online nel giugno del 2007, il famoso servizio per la gestione dei feed RSS è oggetto ormai da alcuni mesi di una intensa operazione per essere compreso all’interno del nuovo AdSense for feeds. La transizione tra i due servizi sta però generando non pochi disguidi agli utenti, afflitti dai malfunzionamenti dei loro feed e dalla conseguente perdita di lettori.

Tra le numerose lamentele circolate in Rete, spicca la piccata segnalazione del sito di informazione TechCrunch, colpito negli ultimi giorni da numerosi disguidi legati al trasferimento del suo account Feedburner verso Google. In un solo giorno le statistiche sui lettori abbonati al feed del portale sono precipitate da due milioni di iscritti a zero, mentre numerosi utenti hanno segnalato ritardi e difficoltà di accesso alla versione RSS del famoso sito web. Una condizione frustrante per chi produce contenuti online, e comune a numerosi altri blogger, che ha spinto gli autori di TechCrunch a lanciare un appello diretto a Google per ottenere maggiore considerazione e riportare Feedburner a un livello minimo di affidabilità.

I numerosi malfunzionamenti del servizio sono testimoniati anche dalla pagina ufficiale di supporto per gli utenti di Feedburner, istituita da Google a pochi mesi di distanza dall’acquisizione del famoso sistema per gestire i feed. In circa un anno si sono registrate decine e decine di problemi, che sembrano essersi intensificati nel corso delle ultime settimane da quando il motore di ricerca ha avviato la transizione verso il suo nuovo sistema per la gestione dei feed.

Update
Google fa pubblica ammenda fornendo informazioni aggiuntive sui problemi rilevati.

Notizie su: