QR code per la pagina originale

Ubuntu 9.10, Karmic Koala vede la luce

Ubuntu 9.10, detto Karmic Koala. Il nuovo sistema operativo distribuito dalla Canonical di Mark Shuttleworth vede la luce presentandosi sotto veste estetica migliorata, performance aumentate e tutta una serie di novità per ottimizzare l'esperienza utente

,

Un comunicato ufficiale, quindi il taglio dei nastri: è nato Ubuntu 9.10, già ribattezzato “Karmic Koala“: «Come è ormai tradizione di Ubuntu, ottobre vede il rilascio della versione autunnale, questa volta di particolare importanza. Ubuntu 9.10, nome in codice Karmic Koala, infatti è l’ultimo rilascio del ciclo iniziato da Ubuntu 8.04 Hardy Heron ed è stato progettato pensando alle novità e agli sviluppi che Ubuntu avrà nel prossimo futuro. Le novità di Karmic Koala sono molte, tutte in vista del futuro rilascio LTS di aprile 2010».

Il primo annuncio relativo alla nuova creatura giunse nel Febbraio scorso, quando con una lettera firmata Marc Shuttleworth si preannunciava l’imminente presentazione della nuova versione del sistema operativo. Fin da subito Shuttleworth sottolineò il fatto che «La prima impressione conta», e l’incipit è stato confermato nei fatti: «Un Ubuntu tutto nuovo, a partire dalla schermata di accesso, in cui il candido marchio del logo di Ubuntu brilla su un caldo sfondo castagna, fino ai nuovi temi, ai nuovi sfondi e naturalmente nuove icone che rendono l’esperienza estetica di Ubuntu 9.10 assolutamente gratificante».

Ma non solo: «Dal punto di vista tecnico le tre grandi novità di questo rilascio sono volte a ottimizzare e velocizzare le procedure di avvio attraverso l’introduzione di Grub2, l’utilizzo diretto di Upstart e la scelta del nuovo Ext4 che grazie al processo di journaling offre maggiori protezioni contro perdite accidentali dei dati. Senza tralasciare comunque altre novità architetturali come il nuovo sistema di gestione dei dispositivi e dell’hardware e la possibilità di cifrare e mettere al sicuro da sguardi indiscreti il contenuto dei propri dati personali».

La crescita di Ubuntu ha peraltro reso necessario un intervento significativo, tagliando l’invio dei CD gratuiti del sistema operativo e limitando l’offerta soltanto alle community locali: la forza dei grandi numeri impone un taglio e conferma l’importanza del vendor nel consesso della comunità open source.

Nel comunicato diffuso dalla community italiana di supporto al progetto Ubuntu si sottolinea come Karmic Koala arricchisca la dotazione del SO con tutta una serie di novità ulteriori quali Telepathy («che permette non solo di chattare attraverso i più comuni di protocolli di messaggistica istantanea ma di scambiare file e di condividere il desktop con i propri contatti»), Ubuntu One («servizio per lo scambio di file, cartelle, ma anche per la sincronizzazione dei contatti del client di posta Evolution e degli appunti delle Note Tomboy») o Ubuntu Software Center («strumento unico e di semplice uso per accedere a tutto il software aggiuntivo disponibile nei repository di Ubuntu»).

Il download di Ubuntu 9.10 è disponibile a partire da oggi. Canonical mette a disposizione anche una versione ad hoc, denominata Ubuntu Netbook Remix, ottimizzata per l’uso sulle limitate strumentazioni dei Netbook.

Update
«L’attesa è finita: da pochi minuti è stata rilasciata Ubuntu 9.10. Non è ancora disponibile un annuncio ufficiale ma le ISO di Karmic Koala sono già scaricabili dai server FTP (Webnews)». Per il download si consiglia la ricerca di un mirror poiché il sito ufficiale Ubuntu è presto caduto sotto i colpi dei download avviati in contemporanea nei primi minuti del rilascio. Tutti i dettagli sulla nuova release, nel contempo, sono stati raccolti nell’apposita scheda su HTML.it.

Notizie su: