QR code per la pagina originale

Google, 10 milioni di volte Plus

Google Plus potrebbe raggiungere i 10 milioni di iscritti entro oggi, tagliando il nastro dei 20 milioni nel corso del prossimo fine settimana.

,

Google+ cresce senza sosta: il neonato social network di Mountain View è ancora in fase sperimentale e l’accesso è consentito esclusivamente tramite invito, con ulteriori limitazioni poste dalla società statunitense sulle nuove iscrizioni, eppure i dati parlano di una velocità di crescita senza precedenti. Ad evidenziarlo è l’esperto di statistica Paul Allen, il quale tramite alcune analisi è riuscito a stabilire che, secondo le previsioni, Google Plus raggiungerà i 10 milioni di utenti nella giornata odierna.

In base ai dati raccolti da Allen, infatti, la base d’utenza è aumentata del 350% in soli 6 giorni, passando dal milione e 700 mila iscritti del 4 luglio ai 7,3 milioni di domenica 10 luglio. Nel corso della notte successiva l’incremento è stato poi del 30%, con 2,2 milioni di nuovi iscritti per un totale di 9,5 milioni di utenti. Qualora tale ritmo dovesse essere mantenuto, dunque, entro poche ore Google+ supererebbe il traguardo simbolico dei 10 milioni di utenti: nulla a confronto delle aspettative del gruppo, ma pur sempre un primo step nella rincorsa a Facebook.

Secondo quanto previsto da Allen, poi, nel caso in cui dovesse essere lasciato attivo il pulsante per l’invio di nuovi inviti nei prossimi giorni, il numero di utenti registrati al social network made in Google potrebbe superare quota 20 milioni entro il fine settimana. Le previsioni dell’esperto di statistica, basate sull’utilizzo di alcuni dati forniti dall’anagrafe sui cognomi più diffusi negli USA e su alcune proporzioni tra la base d’utenza statunitense e quella proveniente da altre nazioni, sarebbero inoltre sufficientemente affidabili da ritenere validi i calcoli pubblicati da Allen.

Il ritmo di crescita che ha caratterizzato le prime due settimane di vita di Google+ è dunque notevolmente superiore a quello registrato in altre circostanze: il merito è dell’enorme interesse che la società di Mountain View ha saputo creare nei confronti del proprio servizio, che secondo Bill Gross, fondatore di Idealab, sarà il progetto che raggiungerà i 100 milioni di iscritti più velocemente nella storia. Al momento plus rappresenta solo una minaccia lontana per il colosso Facebook, ma ben presto i vertici di Palo Alto potrebbero iniziare a temere sul serio l’arrivo di un concorrente in grado di cambiare le carte in tavola in un settore il cui margine di crescita è ancora piuttosto ampio: la sfida è solo all’inizio.

Commenta e partecipa alle discussioni