QR code per la pagina originale

Nuovo iPad, debutto al rallentatore?

Il nuovo iPad è ufficialmente in vendita in diverse nazioni. Negli USA, però, non è stato ancora registrato il tutto esaurito negli Apple Store.

,

La giornata di ieri ha segnato il debutto sul mercato del nuovo iPad, annunciato da Apple come “risoluzionario”. Come prevedibile, anche quest’anno gli Apple Store statunitensi sono stati presi d’assalto, con le prime code che hanno iniziato a popolarsi diverse ore prima dell’apertura dei negozi. Questa volta, però, il successo non sembrerebbe essere pari a quello dei modelli precedenti, quanto meno nel primo giorno di vendite: la quasi totalità degli Apple Store americani, infatti, al termine della giornata possedeva ancora abbondanti scorte della terza iterazione della tavoletta secondo Cupertino.

Zach Epstein di BGR ha infatti provato a telefonare a diversi store ufficiali della mela morsicata entro i confini degli Stati Uniti nel tardo pomeriggio di ieri, cercando in tutti i casi informazioni circa la disponibilità dei nuovi iPad. A differenza di quanto accaduto in passato, quando in poche ore le scorte di quasi tutti gli Apple Store sono andate esaurite, la ricerca di Epstein ha messo in evidenza sostanziose disponibilità di iPad nei magazzini dei negozi, sia per quanto concerne la versione solo Wi-Fi che per quella 4G, nelle colorazioni bianca e nera, qualsiasi sia il taglio (16, 32 oppure 64 GB) desiderato.

I dipendenti degli Apple Store hanno inoltre invitato i clienti a procedere con calma all’acquisto, non essendovi presagi che possano lasciar pensare a rapidi esaurimenti in queste ore. Cercare uno specifico modello del nuovo iPad nel giorno del lancio ufficiale, insomma, è un’operazione che quest’anno si è rivelata sensibilmente più semplice rispetto al passato. Un segnale, questo, che può essere interpretato in diversi modi e cui soltanto i numeri disponibili nei prossimi giorni potranno fornire un significato ben preciso.

Da un lato, infatti, la maggiore disponibilità di iPad potrebbe essere esclusivamente la conseguenza di maggiori quantità messe a disposizione da Apple in previsione dell’elevata domanda da parte degli utenti, i quali hanno rapidamente esaurito le scorte disponibili in pre-ordine online. Molti utenti potrebbero inoltre aver preferito optare per l’acquisto online piuttosto che cimentarsi in lunghe attese in strada, spostando così il volume principale di vendite sul Web piuttosto che alle soglie degli Apple Store.

L’altra faccia della medaglia potrebbe invece nascondere una minore propensione da parte dei potenziali clienti all’acquisto immediato, soprattutto per quanto riguarda quella fetta di utenza che possiede già un iPad e che al momento è indecisa circa la possibile sostituzione del proprio device con l’ultima versione. L’enorme attesa che si è andata creando nel corso del tempo intorno al nuovo iPad e la velocità con la quale è proceduta la vendita online non lasciano infatti presumere un calo netto dell’interesse da parte degli utenti, i quali potrebbero dunque semplicemente aver deciso di prender tempo e di valutare con attenzione l’acquisto di un nuovo iPad. Una valutazione che dovrà passare gioco-forza da un uso in prima persona del nuovo iPad per valutare se il Retina Display sia effettivamente un elemento in grado di spostare gli equilibri nelle decisioni degli utenti.

Fonte
Notizie su
Commenta e partecipa alle discussioni