QR code per la pagina originale

Microsoft annuncia Windows Embedded Standard 8 CTP2

La seconda Community Technology Preview introduce il supporto per Kinect, le gesture e il multitouch delle applicazioni Metro.

,

Nel corso del keynote organizzato al Computex di Taipei, Microsoft ha svelato la seconda versione di Windows Embedded Standard 8 Community Technology Preview, il sistema operativo per dispositivi embedded che rappresenta un altro componente importante di quell’ecosistema unico di cui fanno parte Windows 8 e Windows Phone. La nuova release introduce diverse novità, tra cui il supporto per le applicazioni Metro e per Internet Explorer 10.

Windows Embedded Standard 8 porta nei dispositivi specializzati le stesse tecnologie di sicurezza presenti in Windows 8, tra cui BitLocker, Secure Boot e il supporto per i chip TPM e per Kinect. Gli sviluppatori possono ora realizzare applicazioni specifiche che sfruttano il paradigma di programmazione WinRT e dunque l’interfaccia Metro, il multitouch e le gesture.

Durante la presentazione, Stephen Guggenheimer ha mostrato un video in cui erano elencati tutti i posti dove oggi è possibile incontrare un dispositivo embedded. La lista è lunga e comprende apparecchiature di ogni tipo, dalla macchina per il caffè alle insegne digitali, passando per congelatori, proiettori, ATM, POS e sistemi GPS. In un solo giorno, una persona può entrare in contatto con almeno 45 dispositivi. Il loro numero crescerà esponenzialmente nei prossimi anni, superando i due miliardi in tutto il mondo.

Windows Embedded Standard 8 è stato quindi sviluppato per semplificare la programmazione, migliorare la sicurezza, proteggere ii dispositivi, i dati e le reti, e consentire l’integrazione con servizi di classe enterprise, come Windows Azure e Active Directory. La CTP2 del sistema operativo può essere scaricata dal sito ufficiale. Le specifiche minime richiedono un processore da 1 GHz, 1 GB di RAM (2 GB per la versione a 64 bit), 7 GB di spazio su disco, un lettore DVD e una porta USB 2.0.

Fonte: Microsoft • Via: The Verge • Notizie su: