QR code per la pagina originale

Facebook riconosce la musica su iOS e Android

Facebook ha sviluppato una tecnologia di riconoscimento audio che permette di pubblicare informazioni su canzoni, film e show TV tramite le app mobile.

,

Facebook conosce dove si trova l’utente, in quale città vive e la sua relazione sentimentale. La nuova funzionalità integrata nell’app per iOS e Android (per adesso solo negli Stati Uniti) consentirà al social network di sapere anche brani musicali e film preferiti. Ovviamente è necessario il permesso dell’utente (opt-in), ma è evidente lo scopo dell’azienda di Menlo Park: incentivare l’uso dei dispositivi mobile, pubblicizzare le pagine dei partner ed eventualmente mostrare banner pubblicitari a tema.

In un anno, cioè da quando è stata introdotta la possibilità di pubblicare le attività e i sentimenti, Facebook ha registrato oltre 5 miliardi di aggiornamenti di stato che includono frasi del tipo “mi sento felice”, “sto guardando [nome film]” o “sto ascoltato [nome brano]”. Per vivacizzare ulteriormente le conversazioni, gli ingegneri di Menlo Park hanno sviluppato un algoritmo di riconoscimento audio che può individuare in pochi secondi il nome di una canzone, di un film, di un show televisivo, di un programma e di un evento sportivo. L’informazione viene inserita automaticamente all’interno del messaggio di stato.

Per attivare la funzionalità basta un tap sulla nuova icona presente nella finestra di stato (in alto a destra). L’app inizierà quindi ad “ascoltare” il brano musicale o lo show TV attraverso il microfono dello smartphone. In pochi secondi (la velocità effettiva dipende dalla qualità dell’audio e della connessione dati) Facebook troverà una corrispondenza nel suo database e inserirà un’anteprima di 30 secondi con il link a Rdio, Spotify o Deezer nel caso di un brano musicale, e indicherà nome, stagione ed episodio nel caso di una serie TV, aggiungendo il link alla pagina Facebook.

Attualmente, l’algoritmo permette di identificare milioni di canzoni e circa 160 canali TV negli Stati Uniti. L’app ascolta solo se l’utente attiva la feature e solo durante la scrittura di un aggiornamento di stato. Nessun suono o conversazione vengono memorizzati sui server di Facebook. Non vengono mostrate inserzioni pubblicitarie, ma non è escluso che ciò accada in futuro, quanto il servizio arriverà anche negli altri paesi.

Fonte: Facebook • Via: The Verge • Notizie su: ,