QR code per la pagina originale

Equo Compenso? Apple aumenta i prezzi

Con l'entrata in vigore dell'equo compenso, Apple ha adeguato il suo listino. Comprare un iPhone o un MacBook Air da oggi costerà alcuni euro di più.

,

La promessa del Ministro Dario Franceschini era che il prezzo degli smartphone e dei tablet non sarebbero variati con l’entrata in vigore delle nuove tariffe imposte dell’equo compenso e questo perché, per il Ministro, questi dispositivi sono venduti a prezzo fisso.

Il decreto non prevede alcun incremento automatico dei prezzi di vendita. Peraltro, com’è noto, in larga parte gli smartphone e tablet sono venduti a prezzo fisso.

Un’ipotesi che però ai più faceva storcere il naso, in quanto la volontà delle aziende produttrici di assorbire la nuova tassa italiana era tutta da verificare, poiché avrebbe ridotto i margini per effetto di una decisione nazionale ed estemporanea. Apple è ora la prima azienda a smentire il ministero: la mela morsicata ha rivisto oggi al rialzo i prezzi ufficiali di tutti i propri prodotti, dall’iPhone all’iPad passando per gli iMac, con una analogia difficilmente casuale tra rialzo verificato e cifra dovuta per l’equo compenso.

Da oggi, dunque, per comprare un qualsiasi dispositivo Apple sarà necessario pagare qualche euro di più. La strada intrapresa da Cupertino è un chiaro segnale che le grandi aziende produttrici di prodotti di elettronica potrebbero non volersi addossare tutti gli oneri del nuovo orpello (in auge ormai dal 2010 e recentemente aggiornato da Dario Franceschini). Gli aumenti imposti da Apple nella giornata di oggi potrebbero dunque essere solo i primi di un lunghissimo elenco che renderebbero l’high-tech italiano ancora più costoso: non certamente un bel segnale in un periodo di grave crisi economica. Ecco dunque quanto costerà da oggi comprare un nuovo prodotto della mela morsicata.

iPhone 5S/5C

Prodotto Nuovo prezzo Differenza Equo compenso
iPhone 5S 16 GB 732,78 euro 3,78 euro 4 euro
iPhone 5S 32 GB 843,76 euro 4,76 euro 4,8 euro
iPhone 5S 64 GB 954,25 euro 5,25 euro 5,2 euro
iPhone 5C 8 GB 581,56 euro 2,56 euro 3 euro
iPhone 5C 16 GB 632,78 euro 3,78 euro 4 euro
iPhone 5C 32 GB 733,76 euro 4,76 euro 5,2 euro

iPad Air

Prodotto Nuovo prezzo Differenza Equo compenso
iPad Air 16 GB WiFi 481,56 euro 2,56 euro 4 euro
iPad Air 32 GB WiFi 572,54 euro 3,54 euro 4,8 euro
iPad Air 64 GB WiFi 663,03 euro 4,03 euro 5,2 euro
iPad Air 128 GB WiFi 753,03 euro 4,03 euro 5,2 euro
iPad Air 16 GB 4G 601,56 euro 2,56 euro 4 euro
iPad Air 32 GB 4G 692,54 euro 3,54 euro 4,8 euro
iPad Air 64 GB 4G 783,03 euro 4,03 euro 5,2 euro
iPad Air 128 GB 4G 873,03 euro 4,03 euro 5,2 euro

iPad Mini 2

Prodotto Nuovo prezzo Differenza Equo compenso
iPad Mini 2 16 GB WiFi 391,56 euro 2,56 euro 4 euro
iPad Mini 2 32 GB WiFi 482,54 euro 3,54 euro 4,8 euro
iPad Mini 2 64 GB WiFi 573,03 euro 4,03 euro 5,2 euro
iPad Mini 2 128 GB WiFi 663,03 euro 4,03 euro 5,2 euro
iPad Mini 2 16 GB 4G 511,56 euro 2,56 euro 4 euro
iPad Mini 2 32 GB 4G 602,54 euro 3,54 euro 4,8 euro
iPad Mini 2 64 GB 4G 693,03 euro 4,03 euro 5,2 euro
iPad Mini 2 128 GB 4G 783,03 euro 4,03 euro 5,2 euro

MacBook Air

Prodotto Nuovo prezzo Differenza Equo compenso
MacBook Air 11″ e 128GB 933,03 euro 4,03 euro 16,1 euro
MacBook Air 11″ e 256GB 1.133,03 euro 4,03 euro 28,98 euro
MacBook Air 13″ e 128GB 1.033,03 euro 4,03 euro 16,1 euro
MacBook Air 13″ e 256GB 1.233,03 euro 4,03 euro 28,98 euro

MacBook Pro Retina

Prodotto Nuovo prezzo Differenza Equo compenso
MacBook Pro 13″ con display Retina da 128GB 1.333,03 euro 4,03 euro 16,1 euro
MacBook Pro 13″ con display Retina da 256GB 1.533,03 euro 4,03 euro 28,98 euro
MacBook Pro 13″ con display Retina da 512GB 1.833,03 euro 4,03 euro 32,2 euro
MacBook Pro 15″ con display Retina da 256GB 2.033,03 euro 4,03 euro 28,98 euro
MacBook Pro 15″ con display Retina da 512GB 2.633,03 euro 4,03 euro 32,2 euro

iMac

Prodotto Nuovo prezzo Differenza Equo compenso
iMac 21,5″ e 500GB 1.133,03 euro 4,03 euro 32,2 euro
iMac 21,5″ e 1TB (2,7 GHz) 1.333,03 euro 4,03 euro 32,2 euro
iMac 21,5″ e 1TB (2,9 GHz) 1.533,03 euro 4,03 euro 32,2 euro
iMac 27″ e 1TB (3,2 GHz) 1.853,03 euro 4,03 euro 32,2 euro
iMac 27″ e 1TB (3,4 GHz) 2.033,03 euro 4,03 euro 32,2 euro

L’equo compenso prevede rincari maggiori all’aumentare del taglio di memoria interna. Come le tabelle illustrano chiaramente, i rincari di Apple sono stanzialmente allineati a quanto previsto dall’equo compenso per quanto riguarda smartphone e tablet, ma decisamente inferiori per quanto riguarda i computer.

Per quanto riguarda questi ultimi, Cupertino probabilmente non ha voluto pesare eccessivamente sulle tasche dei suoi clienti poiché avrebbe rischiato effetti deleteri in termini di domanda. Nel caso di smartphone e tablet, invece, l’aumento del prezzo è minore rispetto all’equo compenso poiché mentre la cifra stabilita dal ministero è in termini assoluti, l’aumento di prezzo è relativo al vecchio listino prezzi, il quale già annoverava l’equo compenso stabilito dalle tabelle degli anni passati.

Commenta e partecipa alle discussioni